QR code per la pagina originale

Samsung Galaxy S4: si ricaricherà via wireless?

La funzionalità di ricarica wireless mostrata alla presentazione del Samsung Galaxy S3 dovrebbe arrivare con il Galaxy S4: si userà lo standard Qi.

,

Il Samsung Galaxy S4 rappresenta uno degli smartphone più attesi dell’anno e, con l’avvicinarsi della presentazione ufficiale – prevista dagli analisti per la primavera – si rafforzano giorno dopo giorno le indiscrezioni sulle funzionalità che lo caratterizzeranno. Il più recente report condiviso dal portale coreano DDaily riguarda la possibile introduzione, in tale device, di un modulo di ricarica wireless compatibile con lo standard Qi sviluppato dal Wireless Power Consortium.

Samsung avrebbe inizialmente pensato di utilizzare una tecnologia differente per trasmettere la carica via wireless, basata nello specifico sulla carica a risonanza magnetica, che differisce dall’induzione elettromagnetica consentendo una ricarica senza fili dalla distanza di 1 o 2 metri, rispetto ai 4 centimetri previsti per quella di tipo Qi. La bobina che permette la ricarica wireless dovrebbe, in ogni caso, esser inserita nella parte posteriore del Samsung Galaxy S4. V’è da sottolineare, però, che nonostante Samsung in passato abbia riferito di esser al lavoro su un caricabatterie wireless basato sulla risonanza magnetica, aveva poi spiegato di non esser giunta a un punto sufficiente da permetterne la commercializzazione al pubblico. Per questo motivo dovrebbe semplicemente aver scelto il metodo Qi.

In base a quanto diramato in queste ore, la ricarica wireless non sarà una dotazione standard del nuovo smartphone della gamma Galaxy, ma le due parti necessarie a sfruttare tale tecnologia – ovvero la cover dorsale con la bobina e il caricatore con il modulo wireless – saranno in vendita separatamente a un prezzo ancora da determinare.

Ai tempi della presentazione del Samsung Galaxy S III era stato mostrato un accessorio utile alla ricarica wireless del dispositivo, ma purtroppo non è mai giunto sul mercato. Possibile dunque che con il Samsung Galaxy S4 si riesca finalmente a fruire di tale funzionalità.