QR code per la pagina originale

Chrome per Android con sincronizzazione password

La versione Android del browser Chrome accoglierà in futuro la sincronizzazione delle password, oltre alla modalità fullscreen già disponibile nella beta.

,

Lo sviluppo di Chrome per Android procede a ritmo spedito, come dimostra anche il recente lancio di funzionalità inedite per la versione beta. Alcune caratteristiche già viste e apprezzate nella release destinata alle piattaforme desktop però ancora mancano: una su tutte la sincronizzazione delle password, molto comoda per chi desidera accedere a siti e servizi online senza doverle inserire nuovamente su smartphone e tablet. A quanto pare è solo una questione di tempo e anche questo tassello verrà aggiunto a un quadro sempre più completo.

L’assenza della feature, va chiarito, riguarda esclusivamente i dispositivi Android, mentre la versione iOS (disponibile per il download su App Store) del software la supporta ormai da tempo. Un dettaglio non da poco, che ha fatto storcere il naso a parecchi utenti, giustificata da Google con l’approccio utilizzato dal suo sistema operativo mobile per la gestione delle password. Al momento non è dato a sapere quando la sincronizzazione verrà introdotta nell’app, ma non sembra troppo azzardato ipotizzarne l’esordio già nel mese di febbraio.

Tornando invece a Chrome Beta, che proprio nei giorni scorsi ha ricevuto un importante aggiornamento con il supporto alle opzioni “chrome://flags”, un utente ha scoperto come abilitare la modalità fullscreen, utile per visualizzare le pagine Web sfruttando per intero l’area del display. Per farlo è necessario seguire sei semplici step, riportati di seguito.

  1. Lanciare l’applicazione Chrome Beta;
  2. digitare “chrome://flags” (senza virgolette) all’interno della barra dell’indirizzo Omnibox;
  3. scorrere la pagina fino a trovare l’opzione “Enable WebGL” e attivarla;
  4. visitare la sezione Boids and Buildings del sito Chrome Experiments;
  5. effettuare un tap sul pulsante “Launch Experiment”;
  6. chiudere tutte le schede e riavviare Chrome Beta.

Il consiglio è quello di aggiungere Boids and Buildings ai preferiti, in quanto a ogni riavvio del dispositivo sarà necessario ripetere i passaggi 4 e 5. Un problema che, ovviamente, scomparirà non appena Google metterà a disposizione la funzionalità nella versione definitiva del browser.

Fonte: Chromium • Via: Chrome Spot • Notizie su: , ,