QR code per la pagina originale

Google+ supera Twitter e insegue Facebook

In ambito social network la piattaforma Google+ fa segnare un sorpasso nei confronti di Twitter: prende corpo la rincorsa alla leadership di Facebook.

,

Il panorama dei social network è in continua evoluzione e, se fino a oggi Facebook ha spadroneggiato nei confronti dei propri rivali, per il futuro la piattaforma di Mark Zuckerberg dovrà sapersi innovare al fine di non perdere la leadership. Google+ sta crescendo velocemente e, come dimostra un report pubblicato nel fine settimana da GlobalWebIndex, nel mese di gennaio ha superato Twitter per numero di utenti attivi.

343 milioni (25%) per il servizio di Mountain View, 288 milioni (21%) fatti registrare dal sito di microblogging, mentre Facebook rimane ancorato a 693 milioni (51%). Il divario che separa Google+ dalla vetta potrebbe sembrare incolmabile, ma solo finché non si dà uno sguardo alla classifica nel suo insieme: l’istituto di ricerca assegna infatti un 21% anche a YouTube, incrementando così sensibilmente le quote del social network di bigG. Se il motore di ricerca decidesse infatti di forzare i suoi iscritti a utilizzare la propria identità per caricare o visualizzare i video, mossa in realtà già tentata lo scorso anno, il numero di persone attive su Google+ potrebbe aumentare sensibilmente.

I social network più utilizzati nel mese di gennaio (Dustn.tv)

I social network più utilizzati nel mese di gennaio (Dustn.tv)

Una crescita, quella fatta registrare dal portale 2.0 di Google, dovuta in parte anche alla sempre più capillare diffusione dei dispositivi equipaggiati con Android. Questo, unito al continuo rilascio di novità e aggiornamenti, sta facendo ricredere chi aveva previsto un ennesimo fallimento del progetto, nato dall’esperienza acquisita con Orkut. Facebook ha dimostrato anche di recente di essere ben consapevole del pericolo incombente, annunciando nuove funzionalità come il Graph Search.

Come sottolineato più volte, considerare il mondo dei social network come un’entità statica sarebbe un grossolano errore, in primo luogo da parte dei suoi protagonisti. Lo ha dimostrato in passato lo scivolone di MySpace, trasformato in poco tempo da leader incontrastato a realtà in veloce declino. Sebbene sia al momento impossibile prevedere un cambio al vertice nel breve periodo, non lo è affermare che il testa a testa fra Google+ e Facebook si farà sempre più acceso.

Fonte: GolbalWebIndex • Via: Dustn.tv • Notizie su: , , ,