QR code per la pagina originale

Windows Phone, Gmail con EAS fino al 31 luglio

La sincronizzazione di Gmail su Windows Phone sarà attiva per altri sei mesi. Gli utenti Windows 8 devono invece utilizzare procedure alternative.

,

Google aveva comunicato che da oggi i nuovi utenti Windows Phone non avrebbero potuto più sincronizzare email, contatti e calendari. Microsoft però, come anticipato la scorsa settimana, è riuscita ad ottenere un rinvio dall’azienda di Mountain View. Il supporto al protocollo Exchange Active Sync (EAS) verrà mantenuto fino al 31 luglio.

Gli utenti Windows Phone utilizzano il servizio Google Sync per sincronizzare Gmail, contatti e calendari. Google Sync, a sua volta, è basato sul protocollo EAS di Microsoft, ritenuto obsoleto da Google e pertanto destinato all’abbandono. Nei prossimi sei mesi, l’azienda di Redmond ha pianificato l’integrazione di CalDAV e CardDAV in Windows Phone. Quindi dal 1 agosto 2013, la sincronizzazione di calendari e contatti avverrà mediante questi due protocolli, mentre per le email verrà usato IMAP, come preannunciato all’inizio di gennaio.

Diversa è invece la situazione per gli utenti Windows 8 e Windows RT. Se l’account Google è stato connesso mediante le app Mail, Calendario e Contatti prima del 30 gennaio, la sincronizzazione EAS continuerà a funzionare. Se la procedura viene eseguita dopo questa data, è necessario aggiungere l’account Google all’account Microsoft, seguendo le istruzioni pubblicate nella sezione dedicata al supporto tecnico. In questo modo, i contatti Google saranno visibili nelle app Contatti, Mail, Messaggi e Calendario.

Per visualizzare la posta di Gmail in Mail su Windows 8 e Windows RT, bisogna aggiungere l’account Google all’app Mail, seguendo le indicazioni di Microsoft. Per i calendari, invece, non esiste nessuna soluzione. Non è più possibile la sincronizzazione tra i calendari di Google e l’app Calendario. L’azienda di Redmond consiglia di utilizzare Outlook.com.

Fonte: Microsoft • Notizie su: ,