QR code per la pagina originale

Microsoft: Google è un cattivo amante

Microsoft attacca nuovamente Google e la sua poca trasparenza. Meglio usare Bing, in quanto offre risultati più affidabili.

,

Microsoft prosegue con la strategia di marketing che mira a denigrare il suo principale concorrente sul mercato della ricerca online. Attraverso un nuovo sondaggio, condotto da Impulse Research Corp., l’azienda di Redmond ha dimostrato che Google non è un servizio “fedele”. Microsoft ha utilizzato la ricerca sulle qualità cercate in un partner per illustrare le migliori caratteristiche di Bing, considerato più affidabile del rivale di Mountain View.

Microsoft prende come spunto il giorno di San Valentino: nessuno vorrebbe incontrare una persona poco fedele, quindi «perché continuare ad usare un motore di ricerca noto per perseguire solo i suoi interessi?» Il riferimento è ovviamente rivolto a Google, già preso di mira a fine novembre con il sito Scroogled che mette in guardia gli utenti dai falsi risultati mostrati da Google Shopping. Per evitare di rimanere “scottati”, Microsoft consiglia di utilizzare Bing per cercare un regalo per la/il propria/o fidanzata/o o per organizzare una notte di San Valentino indimenticabile.

« Non tutto è lecito in amore e nella ricerca». Google Shopping mostra infatti solo i prodotti dei rivenditori che pagano per comparire nelle prime posizioni dei risultati. Bing, invece, offre risultati onesti, così l’utente può scegliere realmente il prodotto più economico. Bing Snapshot (la colonna centrale) permette di accedere rapidamente ai contenuti, ad esempio ai siti di prenotazione alberghiera o ai siti per l’acquisto di un biglietto. La Bing Social Sidebar (la colonna destra) consente, invece, di leggere i commenti degli amici di Facebook sull’argomento della ricerca.

Bing San Valentino

Gli utenti cercano la fedeltà nel proprio partner. Ecco perché Microsoft consiglia di abbandonare Google e usare Bing.

Gli utenti possono disattivare la cronologia per nascondere le ricerche effettuate e guadagnare punti mediante il programma Bing Rewards, con il quale vincere carte regalo Amazon e Starbucks, oppure abbonamenti a Xbox Live e Hulu Plus. Il messaggio di Microsoft è chiaro: Google non è un amante fedele, rompi la relazione e fidanzati con Bing a San Valentino.

Fonte: Microsoft • Notizie su: ,