QR code per la pagina originale

BlueStacks porta le app Android sul Surface Pro

BlueStacks ha rilasciato una versione del suo emulatore Android ottimizzato per il Surface Pro basato su Windows 8.

,

Una delle caratteristiche migliori del Surface Pro è il supporto per le tradizionali applicazioni desktop. Gli utenti che vorrebbero anche app disponibili sulle piattaforme concorrenti, ma non ancora presenti sul Windows Store, da oggi hanno a disposizione un’alternativa. BlueStacks permette di utilizzare su Windows 8 app e giochi Android, sfruttando la dotazione hardware del tablet Microsoft.

L’azienda californiana aveva già mostrato una versione beta del software all’inizio del 2012. Ora è stata annunciata la prima release ufficiale, sviluppata specificamente per il sistema operativo Microsoft, e il nuovo sito GetYourAppsBack.com dal quale gli utenti possono effettuare il download del BlueStacks App Player ottimizzato per il Surface Pro.

Il software per Windows XP/Vista/7 e Mac è stato finora scaricato da oltre 5 milioni di persone. L’obiettivo della software house statunitense è portare le app Android sul maggior numero di computer. Rosen Sharma, CEO di BlueStacks ha dichiarato:

I nostri utenti ci hanno chiesto per lungo tempo una versione per Windows 8. Ora che è finalmente disponibile sul nostro sito web siamo impazienti di ricevere feedback sull’esperienza d’uso. Il numero di applicazioni mobile sta crescendo in modo esponenziale e Microsoft non ha aggiunto app alle poche che ha. Il nostro obiettivo è aggiungere valore al Surface Pro e ai dispositivi Windows 8 Pro.

La versione del player per Windows 8 permette di eseguire le app Android a schermo intero e sfrutta i sensori integrati nel Surface Pro. Per il momento, la piattaforma Microsoft non può competere con i concorrenti in termini di app disponibili, ma col passare del tempo soluzioni come quella di BlueStacks perderanno sicuramente valore. Tra l’altro, si tratta pur sempre di un emulatore, per cui le prestazioni non saranno mai paragonabili alle app native, e potrebbe anche impattare negativamente sull’autonomia del tablet.

Fonte: Engadget • Notizie su: ,