QR code per la pagina originale

Presto un MacBook Air Display Retina e un iPad 5

Apple avrebbe già stretto contatti con i fornitori per la produzione di un MacBook Air con Display Retina e di un iPad 5 con touchscreen rinnovato.

,

Nuova tornata di indiscrezioni dall’oriente sul mondo Apple: pare che la società di Cupertino sia intenzionata a rilasciare un MacBook Air dotato di display ad alta risoluzione e, contestualmente, sarebbe in via di implementazione un nuovo touchscreen per il futuro iPad 5. Le indiscrezioni provengono dal sito Macotakara, mediamente affidabile sulle indiscrezioni targate Mela.

A quanto pare, Cupertino sarebbe partito alla caccia di fornitori per le componenti dei prodotti che ha intenzione di lanciare entro la fine del 2013. Il primo è un nuovo MacBook Air, previsto per il terzo quarto dell’anno, dotato di uno Retina Display. Si tratta di una sfida non da poco per Apple, perché il design supersottile costringerà a vere e proprie evoluzioni tecniche per garantire l’adeguato spazio per processori potenti e sistemi di raffreddamento idonei a questo scopo.

La Mela pare essere intenzionata a trasportate gradualmente tutta la sua linea di computer all’alta risoluzione, come già avvenuto per i MacBook Pro. Pare, tuttavia, che i modelli entry level di MacBook Air rimarranno con risoluzione classica, anche per assicurare un prezzo attorno ai 1.000 dollari altrimenti impossibile con un pannello LCD di tipo Retina.

La seconda indiscrezione vede invece protagonista un iPad 5, di cui si parla da diverse settimane. Sembrerebbero essere confermati tutti i rumor in fatto di design – l’imminente iPad 5 ricorderà da vicino iPad Mini, con la stessa scocca in alluminio anodizzato – mentre piccole novità sarebbero in arrivo sul fronte del pannello touchscreen. Per rendere il tablet ancora più sottile, Apple sarebbe pronta ad abbandonare il sistema “glass on glass”, ovvero uno strato di vetro a contatto con un livello touchscreen, preferendo invece una soluzione integrata fra i due componenti. Si dice, inoltre, che il pannello LCD seguirà la tecnologia IGZO di Sharp.

La Mela avrebbe già stretto accordi con numerose fabbriche orientali: oltre a Foxconn, sembrerebbero essere ufficiali Nitto Denko, TPK e Japan Display Inc. Pare, invece, che non sia stato rinnovato il contratto con Wintek e ancora dubbia la posizione sulla fabbricazione dei chipset: spetterà a Samsung o TMSC?