QR code per la pagina originale

Gli iPad debuttano agli Oscar 2013

Apple sbarca agli Oscar con i suoi iPad: presentato durante la kermesse il nuovo spot Hollywood, con le caratteristiche cinematografiche del tablet.

,

La lunga notte degli Oscar 2013 si è conclusa da poco, con una lunga sfilza di vincitori e sconfitti. Tra una statuetta a Lincoln di Steven Spielberg e il premio per Miglior Attrice Protagonista a Jennifer Lawrence, sul red carpet hanno fatto il loro debutto ufficiale gli iPad di Apple. Il gruppo di Cupertino ha infatti lanciato un nuovo spot proprio durante la messa in onda dell’evento cinematografico più atteso dell’anno.

Si chiama Hollywood ed è un breve filmato promozionale che segue le caratteristiche degli spot iPad lanciati negli ultimi giorni. Una musica attraente accompagnata da parole in rapida successione sullo schermo, per mettere in evidenza le centinaia di caratteristiche di cui il tablet può pregiarsi. Già vittime delle più improbabili e risibili teorie del complotto – alcuni amanti della “controinformazione” hanno sostenuto che Apple stia puntando al “controllo mentale” con queste pubblicità – al momento non risulta sul Web alcuna protesta per il nuovo filmato.

Tramite l’utilizzo di termini tipici della cinematografia (lights, camera, action), Apple vuole catalizzare l’attenzione del pubblico sulle caratteristiche uniche di iPad per la visione e la creazione di filmati. Dal montaggio on the go di video su iMovie alla visione di un film da iTunes, dal download di applicazioni vintage al nostalgico Super 8, la tavoletta targata Mela ha davvero tutto per accontentare i cinefili più sfegatati. Merito anche della sua fotocamera posteriore stabilizzata e della possibilità di girare contenuti audiovisivi in risoluzione 1080p.

Non stupisce che Cupertino abbia deciso di presentare questo spot in occasione degli Oscar, in ritardo rispetto alla campagna già avviata sulle emittenti statunitensi. La kermesse in quel di Los Angeles attira la curiosità di amanti del cinema in tutto il mondo, così la Mela centra il target proponendo un prodotto che stringe l’occhiolino proprio alla settima arte.

Insomma, Apple non ha ovviamente ricevuto nomination né candidature, ma di certo vince a mani basse la statuetta del tempismo e dello spot più azzeccato della manifestazione. Di seguito, il filmato.