QR code per la pagina originale

Firefox 20 Beta, private browsing per singola tab

Firefox 20 Beta permette di attivare la navigazione anonima per una singola scheda, integra un nuovo Download Manager e consente il riavvio dei plugin bloccati.

,

Firefox 19 è stato presentato meno di una settimana fa, ma Mozilla è già proiettata verso la prossima release del browser. Con Firefox 20 Beta, disponibile per Windows, Mac, Linux e Android, la fondazione ha aggiornato la modalità Private Browsing (Navigazione anonima in italiano) e ora gli utenti possono attivare la feature per ogni singola scheda. La futura versione di Firefox per desktop includerà anche un nuovo Download Manager, mentre Firefox per Android supporterà un numero maggiore di smartphone.

Attualmente il Private Browsing, noto anche come “Porn Mode”, può essere attivato solo per tutte le schede e richiede la chiusura delle tab aperte. Firefox 20 Beta invece permette di aprire una o più schede private accanto alle schede normali. Solo per i contenuti visualizzati da queste ultime, il browser memorizzerà cookie e cronologia. Per attivare la nuova funzionalità è sufficiente cliccare con il tasto destro del mouse sul link di una pagina web e selezionare la voce corrispondente nel menu contestuale.

La seconda novità riguarda il download dei file. In Firefox 20 Beta è stata eliminata la finestra separata per il Download Manager, che ora è integrato nella barra di navigazione accanto alla barra degli indirizzi. Le ultime due feature aggiunte in Firefox 20 Beta migliorano prestazioni e sicurezza. Se un plugin rimane bloccato per più di 45 secondi, l’utente potrà riavviarlo, senza essere obbligato a chiudere il browser. Firefox, infine, rileverà modifiche effettuate da plugin o add-on di terze parti, consentendo di ripristinare il motore di ricerca predefinito.

Firefox 20 Beta

Il nuovo Download Manager integrato in Firefox 20 Beta.

Firefox 20 Beta per Android, oltre al private browsing per singola tab, includerà anche una feature che permette di personalizzare i segnalibri sulla schermata home e supporterà un numero maggiore di smartphone con processore ARMv6. Il browser potrà essere installato anche su terminali con 384 MB di RAM, tra cui Samsung Galaxy Next (GT-S5570, GT-S5578), HTC Aria (S31HT), HTC Legend (A6363), Samsung Dart (SGH-T499), Samsung Galaxy Pop (SCH-i559) e Samsung Galaxy Q (SGH-T589).

Fonte: Mozilla • Via: CNET • Notizie su: ,