QR code per la pagina originale

iPad 5: altre custodie spuntano sul Web

Appaiono online nuove custodie di iPad 5 dopo il leak di qualche giorno fa: sembrerebbe confermato un design simile a iPad Mini.

,

Dopo il primo avvistamento di qualche giorno fa, spuntano sul Web nuove custodie per iPad 5. C’era da aspettarselo, così come accade ogni anno per il lancio di un nuovo device portatile targato Apple: pubblicato il primo leak, un fiume in piena di cover e accessori inonda il Web con settimane d’anticipo rispetto all’effettiva presentazione del prodotto. E tutte le immagini pubblicate portano a un’unica conclusione: iPad 5 sarà un “grande” iPad Mini.

La prima apparizione di una cover per iPad 5 è a opera di MiniSuit, così come già segnalato. Oggi appaiono online le proposte di alcuni venditori indipendenti su Alibaba.com, una sorta di piccolo eBay, probabilmente originarie dei distretti produttivi della Cina. Sebbene i dettagli non siano così precisi come nel caso di MiniSuit, anche queste custodie confermano un design per la futura tavoletta del tutto simile a quello di iPad Mini.

A quanto pare, iPad 5 sarà lievemente più piccolo in larghezza, grazie al nuovo schermo IGZO che riduce la necessità di spazio perimetrale per ospitarne i circuiti. Così la diagonale sarà sempre di 9,7 pollici, pur con un device dalle dimensioni ridotte. Diminuisce anche lo spessore, di poco inferiore a iPad con Display Retina, e i fori sulle custodie confermano la disposizione classica di tasti volume e jack per le cuffie, a cui si aggiunge un connettore Lightning.

Cover di iPad 5

Una custodia di iPad 5.

Dal “look and feel” di questi prodotti in silicone, rimarrebbero pochi dubbi sulla parentela di design tra il piccolo tablet di casa Apple e la futura versione. Si tratta di un rumor che circola da tempo e che ovviamente non trova conferma in quel di Cupertino, ma sembra che iPad 5 potrà pregiarsi di un corpo sottile in alluminio anodizzato, nelle solite due colorazioni antracite e bianco.

Come già ricordato in occasione del precedente leak, è d’obbligo sottolineare come queste custodie debbano essere analizzate con una certa cautela. Poco prima del lancio di iPhone 4S, ad esempio, molti produttori di accessori si sono fatti traviare da rumor insistenti sulla commercializzazione di un “iPhone 5 a goccia“, dispositivo mai effettivamente presentato da Apple. Ai tempi, sono state migliaia le custodie finite al macero perché del tutto inutilizzabili. Sarà lo stesso anche in questa occasione o la Cina si sta dimostrando lungimirante?