QR code per la pagina originale

Chrome 26 Beta migliora il controllo ortografico

La nuova release beta del browser Chrome integra una tecnologia evoluta per quanto riguarda il controllo ortografico, ora più efficace rispetto al passato.

,

Dalle pagine del blog ufficiale Google annuncia una novità importante per quanto riguarda il suo browser: Chrome 26 Beta, disponibile per il download gratuito, integra una tecnologia evoluta per il controllo ortografico, che aiuterà gli utenti a evitare errori di battitura o grammaticali durante la scrittura di un testo. Per iniziare, si segnala il pieno supporto a tre nuove lingue: coreano, tamil e albanese.

Ancora, chi ricorre alla sincronizzazione automatica del profilo su Chrome da oggi vedrà condiviso il proprio dizionario personalizzato su tutti i dispositivi posseduto. Questo significa che, ad esempio, istruendo il software PC sul fatto che il proprio cognome “Ghidotti” è scritto correttamente (tasto destro del mouse e click su “Aggiungi al dizionario”), il termine non sarà più sottolineato con una linea rosso digitandolo su smartphone o tablet. Una funzionalità decisamente comoda, soprattutto per chi si ritrova a scrivere per professione o è solito scambiare un gran numero di email.

La schermata per abilitare l'opzione "Chiedi suggerimento a Google" nel browser Chrome

La schermata per abilitare l’opzione “Chiedi suggerimento a Google” nel browser Chrome

Ma non è tutto: abilitando la feature “Chiedi suggerimento a Google”, Chrome 26 Beta restituirà suggerimenti anche su sinonimi e regole grammaticali in base al contesto, basandosi sulla stessa tecnologia che analizza gli errori di battitura commessi dagli utenti sul motore di ricerca. Inizialmente questo sarà reso disponibile solo in inglese, ma il supporto ad altre lingue è previsto a breve. Inoltre, è garantita la comprensione dei nomi propri di uso comune: a questo proposito bigG cita come esempi di “Skrillex” e “Justin Bieber”.

Va precisato che si tratta al momento di novità limitate alla versione beta del browser, attese per le prossime settimane anche in quella definitiva con il rilascio di un nuovo aggiornamento su Windows, Linux e Chrome OS. Gli utenti Mac dovranno invece attendere un po’ più a lungo.

Fonte: Google • Notizie su: ,