QR code per la pagina originale

PS4: pieno supporto ai film 4K di Sony

Phil Molyneux di Sony conferma, anche senza parlarne apertamente, la possibilità di riprodurre film in formato 4K con la console next-gen PlayStation 4.

,

Dopo la presentazione di PlayStation 4 si è parlato del supporto al formato 4K da parte della console next-gen, ma solamente per quanto riguarda la riproduzione dei contenuti multimediali come film o immagini. Niente giochi a risoluzione Ultra HD, dunque, almeno subito dopo il lancio. Un argomento affrontato anche da Nilay Patel di The Verge nella sua intervista a Phil Molyneux (visibile in streaming di seguito), COO Sony, in cui si parla principalmente delle nuove TV 4K presentate dal produttore giapponese.

La parte più interessante del filmato, almeno per gli appassionati di gaming, inizia al minuto 10:30. Molyneux non conferma apertamente che PS4 sarà in grado di supportare la visualizzazione di video 3840×2160 pixel, ma al tempo stesso non smentisce, rispondendo alla domanda con un semplice “Non vi deluderemo”. Il problema principale potrebbe essere rappresentato dalla grandezza dei file da scaricare per vedere un film in formato 4K, pari a circa 100 GB per un lungometraggio di 90 minuti. Di certo effettuarne lo streaming in tempo reale sarà proibitivo per la maggior parte degli utenti (non per chi abita a Kansas City), dunque l’unica strada da percorrere è quella del download in locale per poi dare il via alla riproduzione.

Sony è al lavoro per sviluppare algoritmi di compressione che consentano di ridurre il peso dei film, così come sulla distribuzione mediante dischi Blu-ray, anche se al momento il principale metodo di fruizione dei contenuti Ultra HD sembra essere rappresentato dalle piattaforme di digital delivery. Chi vorrà godere di un livello di dettaglio tanto elevato sarà dunque costretto a pazientare qualche ora prima di poter premere il tasto Play.

Nell’intervista si fa riferimento anche agli altri nuovi prodotti marchiati Sony, come lo smartphone Xperia Z e lo Xperia Tablet Z mostrato nei giorni scorsi al MWC 2013. Questi permetteranno di dare vita a un vero e proprio ecosistema integrato, in cui i display dei dispositivi mobile diventeranno una sorta di secondo schermo durante la visione dei contenuti sulle TV o attraverso la console, un po’ come già visto con la tecnologia Xbox SmartGlass messa a punto da Microsoft per Xbox 360.