QR code per la pagina originale

Opera per Android, prima beta con motore WebKit

Il browser dell'azienda norvegese è stato completamente riprogettato ed è basato sullo stesso motore di rendering di Chrome e Safari.

,

La software house norvegese ha annunciato la disponibilità della prima versione beta di Opera per Android basata sul motore di rendering WebKit. Con il nuovo browser Opera abbandona definitivamente il precedente engine Presto, sul quale l’azienda ha deciso di non investire più risorse. Opera per Android è stato completamente riprogettato con una nuova interfaccia utente ed offre un’esperienza di navigazione nativa, molto simile a quella disponibile su Chrome. Non si tratta quindi di un browser in “versione ridotta”, come Opera Mobile o Opera Mini.

Sono molte le novità di Opera per Android. La più evidente è l’interfaccia utente, sviluppata sulla base delle specifiche native della piattaforma Android, con un layout pulito ed elegante. La funzionalità Discover permette di scoprire i contenuti sul web mediante una selezione di articoli suddivisi per argomento (sport, tecnologia, lifestyle e news). Il browser mostra automaticamente le fonti locali e globali più rilevanti. In pratica funziona come un news reader dinamico.

La famosa pagina Speed Dial è stata rinnovata e ora è possibile raggruppare, spostare e rinominare i segnalibri, oppure inserirli in cartelle con un semplice tocco delle dita. Off-Road è invece il nuovo nome che identifica la tecnologia di compressione integrata anche in Opera Mini. Utile in caso di collegamento di bassa qualità e per ridurre i costi della connessione.

Presenti inoltre molte feature derivate dalla versione desktop del browser e altre simili a quelle presenti in Chrome. Una singola barra permette di inserire le URL e di effettuare una ricerca. Con il tabbed browsing si possono aprire più siti web e ordinare le schede, mentre la funzionalità Save for later permette di scaricare una pagina e leggerla offline in seguito. Opera per Android integra, infine, la feature per il blocco dei popup, un download manager, e Opera Link per la sincronizzazione di impostazioni e segnalibri.

Per provare il nuovo browser, basta scaricare la versione beta dal Google Play Store o visitare il sito www.opera.com con lo smartphone.

Fonte: Opera • Via: Android Police • Immagine: Digitalgrunt • Notizie su: