QR code per la pagina originale

Spotify anche sulle automobili Volvo

Lo streaming musicale di Spotify arriva sulle automobili Volvo equipaggiate con il nuovo sistema Sense Connected Touch, da comandare anche con la voce.

,

Spotify protagonista anche al Salone di Ginevra, kermesse che nella giornata di ieri ha visto esordire pubblicamente LaFerrari. Il servizio di streaming musicale, da poco disponibile anche nel nostro paese, sarà a disposizione di chi acquisterà un’automobile Volvo equipaggiata con la nuova dashboard Sense Connected Touch, costituita da un display touchscreen da 7 pollici e basata sul sistema operativo Android.

Come spiega Pascal De Mul (global head of hardware partnership del servizio) nel filmato in streaming di seguito, gli utenti saranno in grado di accedere agli oltre 20 milioni di brani attraverso il tethering del segnale 3G o 4G da smartphone, oppure in modo del tutto indipendente da qualsiasi altro dispositivo. Per scegliere le canzoni e i dischi da ascoltare, inoltre, sarà possibile interagire con il pannello touch, mediante i pulsanti posti sul volante delle vetture o attraverso intuitivi comandi vocali. L’esempio fornito è significativo: basta pronunciare “Voglio ascoltare il Boss” per far partire l’esecuzione di un pezzo firmato da Bruce Springsteen.

L’obiettivo di Spotify è rendere accessibile la musica il più facilmente possibile, sempre e ovunque. L’automobile è il primo luogo dove le persone ascoltano musica e stiamo lavorando per rendere Spotify disponibile su diverse tipologie di vetture. Siamo davvero lieti di annunciare questa nuova soluzione – sviluppata in partnership con Volvo – che permette agli utenti di godere della musica di Spotify in tutta sicurezza anche durante la guida. Il servizio, infatti, è attivabile a comando vocale e integrato nel cruscotto dell’autovettura

La novità sarà compatibile con i modelli commercializzati dal 2011 in poi, oltre che con le nuove quattro ruote Volvo V40, V40 Cross Country, S60, V60, XC60, V70, XC70 e S80 in arrivo sul mercato. Come già detto, il tutto si basa sulla tecnologia messa a disposizione da Android, dunque la nuova Sense Connected Touch potrà gestire anche altri servizi musicale presenti su Google Play, come l’applicazione TuneIn (visibile nel filmato).

Un accordo che arriva a pochi giorni di distanza da quello siglato tra Spotify e Ford per le vetture con Sync AppLink. L’intenzione della piattaforma è quella di seguire gli utenti in ogni loro spostamento: nell’abitazione con lo streaming su PC, in mobilità grazie alle app per smartphone e tablet, in auto mentre ci si trova alla guida. I tempi dei cruscotti pieni di musicassette e CD sembrano destinati a diventare ben presto un lontano ricordo.

Fonte: Engadget • Notizie su: ,