QR code per la pagina originale

La nuova Xbox batterà PS4 e Wii U nella next-gen

Secondo Michael Patcher, sarà la nuova Xbox 720 la regina del mercato delle console next-gen: batterà PS4 e Wii U grazie a un focus sulla multimedialità.

,

La nuova Xbox dovrebbe riuscire a superare i competitor nella prossima generazione di console, battendo dunque PS4 e Nintendo Wii U in quanto a distribuzione sul mercato. È quanto ha affermato Michael Patcher, noto analista di Wedbush Morgan, durante la conferenza SXSW Interactive 2013.

Patcher ha riportato una previsione decisamente pessimistica della next-gen targata Nintendo, anticipando che all’interno del proprio ciclo vitale Wii U venderà tra le 30 e le 50 milioni di unità, un numero molto inferiore rispetto alle 100 milioni di unità della prima Wii vendute a livello globale. L’analista ha definito tale sistema come «deludente», consistente «essenzialmente in un DS diviso in due parti» e «non abbastanza innovativo da attirare grande interesse». Parte dei problemi della Wii U potrebbero però essere risolti con una grande line-up di videogiochi, dunque nel corso del tempo la console potrebbe diventare meno debole.

Differenti le prospettive riguardanti PlayStation 4 e nuova Xbox (Durango), le cui vendite potrebbero raggiungere a testa le 85-95 milioni di unità, superando quanto visto con le attuali console, attualmente a quota 73-75 milioni di unità distribuite nel mondo. Dovrebbe comunque essere la nuova piattaforma di Microsoft a ottenere le migliori performance grazie a un focus sulla multimedialità, a un sintonizzatore TV integrato, Kinect in bundle, integrazione con Skype per le videochiamate e tante altre feature che, secondo Patcher, offrirebbero a Xbox 720 quella spinta in più rispetto alla diretta concorrente, la PS4.

A ogni modo, anche Sony dovrebbe riuscire a registrare ottimi risultati nella next-gen. Per PS4, l’azienda sta puntando sul gaming in streaming tramite Gaikai, su una notevole grafica e su una vasta capacità in termini di memoria per gli sviluppatori, i quali avranno a disposizione una piattaforma in grado di permettere lo sviluppo di videogame effettivamente da nuova generazione.