QR code per la pagina originale

Tutte le alternative a Google Reader

Esistono decine di software, quasi tutti gratuiti, per desktop, smartphone e tablet. L'utente può scegliere tra web reader, client reader e social reader.

,

Google Reader, il noto aggregatore di feed RSS sviluppato dall’azienda di Mountain View, chiuderà definitivamente il prossimo 1 luglio. Gli utenti affezionati al servizio hanno iniziato a protestare vivacemente contro questa decisione, avviando anche varie petizioni online. Difficilmente Google tornerà indietro, per cui fin da subito è necessario cercare una valida alternativa. Fortunatamente esistono diverse soluzioni, alcune con un’interfaccia molto simile a Google Reader, altre invece con un layout in stile magazine.

I news reader si possono suddividere in tre grandi categorie: cloud-based (e quindi accessibili via browser), client desktop e magazine con funzionalità social. Molte applicazioni sono disponibili anche per le principali piattaforme mobile, altre invece possono essere utilizzate come plugin per browser. In molti casi però è difficile effettuare una classificazione netta, in quanto i software appartengono a diverse categorie.

Il news reader più simile a Google Reader è NewsBlur, compatibile con Windows e Mac. Esistono anche app native per iOS, Android e Windows Phone. È possibile importare i feed dal servizio Google e leggere le notizie dai siti preferiti. La versione gratuita ha un limite sul numero di feed visualizzati. Per accedere alle funzioni complete è necessario sottoscrivere un abbonamento a 1 dollaro/mese. Altre valide alternative, specifiche per Mac, iPad e iPhone, sono NetNewsWire e Reeder.

Tra i client desktop per Windows, si possono citare FeedReader (disponibile anche in versione online) e FeedDemon. Quest’ultimo software però non verrà più aggiornato, come annunciato dal suo sviluppatore. Una delle soluzioni più popolari è sicuramente Feedly, disponibile sia come plugin del browser (Firefox, Chrome e Safari) che come app per iOS e Android. Il reader RSS permette l’importazione dei feed da Google Reader e la sincronizzazione delle news con il servizio Google. L’azienda ha comunicato che, dopo la chiusura di Google Reader, verrà effettuata la transizione alla piattaforma Normandy, un clone delle API Google Reader, basato su Google App Engine.

Per gli utenti che preferiscono un vero e proprio magazine esiste un’ampia scelta di applicazioni, principalmente orientate al mondo mobile: Google Currents (iOS e Android), Pulse (web, iOS e Android), Flipboard (iOS e Android), Zite (iOS, Android, Windows Phone) e Taptu (web, iOS, Android e BlackBerry). Infine, ci sono alcune interessanti estensioni per Firefox, tra cui Sage e Brief.

Notizie su: