QR code per la pagina originale

iPhone low cost, stesso display di iPhone 5

Secondo le previsioni di Ming-Chi Kuo di KGI Securities, il possibile iPhone low cost sarà dotato di uno schermo da 4 pollici, proprio come iPhone 5.

,

Spuntano nuove informazioni sui possibili melafonini che Apple potrebbe presentare nel corso del 2013, a quanto pare a partire dall’estate inoltrata. Oltre a un iPhone 5S, l’evoluzione naturale dell’attuale iPhone 5, pare essere confermato un dispositivo aggiuntivo: iPhone low cost, pensato per aggredire il mercato dei consumatori medio ed entry level.

Nulla di nuovo sotto il sole dei rumor, anche perché di questi device se ne parla da tempo e senza troppi riscontri ufficiali da Cupertino. Anzi, gli stessi Tim Cook e Phil Schiller a più riprese hanno smentito l’eventualità di un melafonino dal basso prezzo, sebbene le indiscrezioni dai distretti produttivi remino in senso contrario. La notizia dell’ultim’ora è però un’altra: non esisterebbe un device da 4,5 pollici di schermo, il tanto vociferato iPhone Math.

Secondo Ming-Chi Kuo di KGI Securities, un analista molto affidabile considerato le sue precedenti previsioni corrette sul mondo Apple, il futuro iPhone low cost verrà equipaggiato con uno schermo da quattro pollici, lo stesso ora in dotazione su iPhone 5. A quanto pare, Apple non avrebbe alcun interesse a salire sul vagone dei “quasi 5 pollici”, dominato dal rivale Samsung, perché l’obiettivo primario è quello di mantenere coerenza ed evitare la frammentazione di App Store. Così il dispositivo a basso prezzo sarà di dimensioni pari all’attuale iPhone 5, con qualche novità nella scocca.

Per abbattere il prezzo finale, infatti, pare che Apple abbia elaborato una speciale scocca in plastica e fibre di vetro, più sottile del normale policarbonato ma estremamente più resistente rispetto alle proposte dei competitor. La speciale resina, inoltre, permetterà di introdurre degli iPhone colorati, per soddisfare tutti i gusti della clientela.

Aggiornamenti, infine, anche sul fronte dei produttori. La fabbricazione degli iPhone, e in particolare quelli a basso prezzo, non sarà più ad appannaggio esclusivo di Foxconn, ma verrà suddivisa con Pegatron. Quest’ultima sarà proprio la responsabile della produzione delle scocche e dei circuiti del melafonino per tutte le tasche, quest’ultimo venduto alla soglia massima di 330 dollari, stando alle indiscrezioni asiatiche. Per quanto riguarda iPhone 5S, invece, ci si aspetta l’aggiunta di un sensore di impronte digitali, un chip NFC, una fotocamera da 13 megapixel e dei processori quad-core ultra potenti.