QR code per la pagina originale

Samsung Galaxy S4, primi benchmark

Il Samsung Galaxy S4 con processore quad core Qualcomm Snapdragon 600 vince nettamente il confronto con il Galaxy S3 e il Google Nexus 4.

,

Dopo mesi di attesa, il produttore coreano ha finalmente annunciato il Samsung Galaxy S4 nel corso di un evento organizzato a New York. Come è noto, lo smartphone verrà offerto in due versioni, uno con processore quad core Snapdragon 600 a 1,9 GHz (per il mercato statunitense) e uno con processore octa core Exynos 5 a 1,6 GHz (per i mercati internazionali, Italia inclusa). I primi benchmark pubblicati in Rete ed effettuati con il modello basato sul chip Qualcomm, hanno confermato l’elevata potenza di elaborazione del Galaxy S4, che stacca nettamente sia il precedente Galaxy S3 che il Nexus 4 di Google.

Laptop Magazine ha eseguito alcuni test con il benchmark AnTuTu che effettua diverse misurazioni per valutare la velocità di processore, memoria, grafica 2D e 3D. Il risultato finale è dato dalla somma dei singoli punteggi. Al termine dell’esecuzione del test, senza nessun’altra app in background, il Galaxy S4 ha ottenuto uno score complessivo pari a 21.089. A titolo di confronto, i punteggi riportati dagli altri dispositivi di fascia alta prodotti da Samsung sono i seguenti: Galaxy S3 (16.301, processore dual core Qualcomm a 1,5 GHz), Galaxy Note II (17.531, processore quad core Exynos a 1,6 GHz). Il Google Nexus 4, un altro smartphone quad core a 1,5 GHz, ha ottenuto un punteggio pari a 18.096.

Confronto tra il Samsung Galaxy S4 e il Google Nexus 4.

Confronto tra il Samsung Galaxy S4 e il Google Nexus 4. (immagine: Laptopmag).

Un secondo benchmark ha permesso di misurare la luminosità dello schermo. Il Galaxy S4 possiede un display Super AMOLED full HD da 5 pollici. Rispetto al precedente Galaxy S3, il nuovo top di gamma Samsung è più luminoso (258 lux contro 213 lux), ma non raggiunge la luminosità del Nexus 4 (399 lux).

MobileSyrup ha invece misurato le prestazioni del Galaxy S4 nell’esecuzione di codice JavaScript. Il punteggio ottenuto con il benchmark SunSpider è stato pari 822,6 millisecondi, uno dei più bassi in assoluto per un dispositivo mobile. Il sito sottolinea che la scelta di integrare il processore Snapdragon permetterà di ridurre il consumo della batteria, in quanto l’architettura Krait di Qualcomm è più efficiente del chip Cortex A15 presente nel processore Exynos 5.