QR code per la pagina originale

Xbox 720, always on e installazione obbligatoria

Nuove indiscrezioni sulla prossima console Microsoft, nome in codice Durango: si parla questa volta dell'obbligo di restare sempre connessi a Internet.

,

Tempo di nuovi rumor per Xbox 720, la console next-gen che Microsoft potrebbe presentare già nelle prossime settimane, con l’obiettivo di rispondere alla PS4 annunciata da Sony il mese scorso. I dettagli che giungono dalle pagine di VGleaks questa volta sono molti: alcuni inediti e altri che andrebbero a confermare una parte dei rumor circolati in Rete fino a oggi.

La fuga di informazioni arriva da uno sviluppatore a cui è stato affidato l’SDK di Durango, nome in codice utilizzato per identificare la piattaforma. A quanto pare la prossima Xbox adotterà un approccio “always on, always connected”, ovvero sarà sempre accesa e collegata a Internet. Una scelta che il gruppo di Redmond potrebbe aver operato per consentire agli utenti di azzerare i tempi necessari per l’avvio e per il download degli aggiornamenti.

Microsoft si è posta una semplice domanda: quante sono le persone che vogliono giocare con i titoli della Xbox next-gen che non hanno accesso a Internet? La risposta è: non abbastanza da fare la differenza.

Ma non è tutto: si parla anche del possibile obbligo di installare tutti i giochi all’interno del disco fisso. In altre parole, i titoli saranno ancora distribuiti nei negozi su supporto fisico, ma per la loro esecuzione sarà necessario riversare tutti i file nell’hard disk di Xbox 720.

Ogni console Durango avrà un disco fisso, ma la capacità non è ancora stata decisa. Sarà comunque sufficiente a ospitare un gran numero di giochi. Tutti i titoli saranno installati nell’hard disk. L’esecuzione dal lettore ottico non sarà supportata. Le console Durango saranno equipaggiate con un lettore Blu-ray. I dischi multimediali verranno utilizzati per la distribuzione dei contenuti, ma durante le fasi di gioco non sarà possibile utilizzarli. È stato sviluppato un sistema che permetterà agli utenti di iniziare a giocare già durante la fase di installazione sul disco fisso, così da non dover attendere il completamento del processo.

Ancora, Xbox 720 dovrebbe essere distribuita in bundle con una nuova versione di Kinect, la cui presenza sarà obbligatoria per l’utilizzo della console. Il motion controller di seconda generazione avrà un design inedito, connettività wireless e modalità di interazione semplificate per i casual gamer. Le specifiche hardware di Durango al momento note sono: processore AMD octa core x64 da 1,6 GHz, chip grafico da 800 MHz D3D11.x e 8 GB di RAM DDR3.