QR code per la pagina originale

Il Galaxy S4 aumenterà la leadership di Samsung

Secondo IHS, le vendite del Galaxy S4 permetteranno a Samsung di aumentare notevolmente il divario che ha nei confronti dei competitor, Nokia in primis.

,

Il Samsung Galaxy S4 si preannuncia già un successo commerciale: il numero delle prenotazioni sta macinando record su record e, grazie a una ottima distribuzione sul mercato, Samsung dovrebbe riuscire a raddoppiare il vantaggio sui diretti competitor che ha già in tale settore. È la società di ricerca IHS a pubblicare le nuove stime.

Samsung ha ottenuto un market share del 24% nel 2011, aumentato a un 29% nel 2012; il rivale più vicino è Nokia, che sebbene prima avesse un 30% di quota, nel 2012 ha registrato una notevole flessione passando a un 24% e perdendo la leadership proprio nei confronti di Samsung. Segue Apple con il 7% nel 2011 e il 10% nel 2012. IHS non ha diramato alcuna informazione circa la quota di mercato che Samsung dovrebbe avere a fine 2013, ma si aspetta un vantaggio del 11% rispetto al suo più vicino competitor (Nokia). Nello scorso anno, il vantaggio era pari al 5%.

Previsioni sulla top 5 dei produttori smartphone entro fine 2013

Dovrebbe essere proprio per merito del Galaxy S4 che l’azienda sudcoreana riuscirà, secondo quanto stimato, ad aumentare entro fine 2013 la propria leadership, allargando ulteriormente il divario con gli altri produttori di smartphone sia Android che iOS. Anzi, si prevede che Nokia possa avere qualche difficoltà a convincere la clientela ad acquistare uno dei suoi Lumia, pertanto il momento negativo della casa finlandese potrebbe continuare ancora a lungo.

Il Samsung Galaxy S4 è stato presentato ufficialmente pochi giorni fa, durante un evento che ha avuto luogo a New York. La distribuzione nei negozi partirà da fine aprile, mentre il debutto dello smartphone in Italia è attualmente previsto entro le prime due settimane di maggio. Il prezzo italiano è ancora da confermare, ma secondo le indiscrezioni dovrebbe attestarsi sui 699 euro.