QR code per la pagina originale

Google+, nuovo filtro per la ricerca delle foto

Ancora una novità per Google+: da oggi è possibile filtrare i risultati di ogni ricerca in modo che vengano messe in evidenza solo le fotografie condivise.

,

Altra piccola novità per Google+, annunciata da Dave Cohen con un post comparso sulle pagine del social network. Si tratta di un nuovo filtro per la ricerca delle fotografie condivise, introdotto per rendere più semplice trovare le immagini caricate dagli utenti sulla piattaforma. Per farlo è sufficiente selezionare la voce “Foto” dal menu a tendina che compare nella parte superiore della schermata dopo ogni ricerca.

Secondo quanto dichiarato da Vic Gundotra alla conferenza Web 2.0 Summit del giugno 2011, solamente nei primi 100 giorni di attività di Google+ gli utenti hanno caricato 3,4 miliardi di fotografie. Un numero impressionante, che ha spinto bigG ad apportare migliorie al social network proprio per la gestione delle immagini, con supporto a risoluzioni elevate a un sistema di slideshow per la visualizzazione delle fotografie. Ecco la novità di oggi.

Da oggi è possibile filtrare i risultati delle ricerche su Google+ in modo da mostrare solo i post con fotografie. Per farlo è sufficiente digitare la keyword desiderata e selezionare “Foto” dal menu a tendina. In questo modo sarà possibile trovare tutte le fotografie condivise dalle persone nelle proprie cerchie, sia quelle private che gli scatti pubblici.

Il social network Google+ ha introdotto un nuovo filtro per la ricerca, utile per trovare le fotografie pubblicate

Il social network Google+ ha introdotto un nuovo filtro per la ricerca, utile per trovare le fotografie pubblicate

Il gap che separa G+ da Facebook è ancora lontano dall’essere colmato, ma il team di Mountain View sembra aver imboccato la giusta strada, con la continua introduzione di nuove funzionalità per la propria piattaforma, molte delle quali dedicate alla condivisione e fruizione dei contenuti multimediali. Google+ rappresenta un progetto di primaria importanza per il motore di ricerca, il fulcro attorno a cui ruota la maggior parte dei servizi messi a disposizione dell’utenza. È dunque lecito attendersi l’esordio prossimamente di altre novità.