QR code per la pagina originale

Apple testa case in ceramica per iPhone low cost

Apple starebbe lavorando alla realizzazione di speciali casi in ceramica multistrato per i futuri iPhone, in particolare per la futura versione low cost.

,

Apple starebbe studiando scocche e case in ceramica, da utilizzare forse nel futuro iPhone low cost. È quanto si apprende da un brevetto depositato presso l’US Patent & Trademark Office, con cui si spiegano tecniche di lavorazione della ceramica molto simili alla manipolazione della fibra di vetro, proprio quella che si vocifera verrà utilizzata per il melafonino a basso prezzo.

Intitolato “Multi-layered ceramic enclosure”, ovvero scocca di ceramica multi-livello, la registrazione somiglia molto a un precedente brevetto del 2006, quest’ultimo però in zircone e mai tradotto in un prodotto reale. Non è dato sapere molto sul processo di lavorazione, se non la creazione di sottili strati di ceramica sovrapposti l’un l’altro per risultare estremamente resistenti e allo stesso tempo leggeri, adatti per un dispositivo mobile.

In particolare, vi sarebbero livelli realizzati in diversi materiali – ceramica, zircone, alluminio, plastica – e modellati fino a ottenere una forma rettangolare, da cui poi verranno ricavate delle “finestre” per l’alloggiamento delle componenti elettroniche. Le immagini di corredo al brevetto, in realtà, non sono molto esemplificative e difficile è affermare si tratti di un sistema pensato per il futuro iPhone low cost. Il tracciato, infatti, mostra una scocca di forma rettangolare con un piccolo foro destinato ai circuiti, tuttavia non sufficiente per identificare uno schermo touchscreen o altre parti riconoscibili del melafonino.

Sulla possibilità che Cupertino lanci un iPhone a basso prezzo si discute ormai da tempo e, nonostante Phil Schiller e Tim Cook ne abbiano allontanato l’ipotesi, il device è ormai dato per certo. Negli scorsi giorni si è appunto parlato di un dispositivo in plastica e fibra di vetro, in sostituzione del più costoso alluminio, ricavato proprio da una tecnica di lavorazione multistrato dei materiali. Dal punto di vista hardware, si vocifera uno schermo da 4 pollici non-retina, una velocità di processore e una dotazione di RAM pari a iPhone 4S e ottiche di media qualità. Il prodotto potrebbe essere presentato entro la fine dell’anno, non prima però del lancio di iPhone 5S previsto a ridosso con l’estate e commercializzato tra agosto e settembre.