QR code per la pagina originale

Google Traduttore per Android, anche offline

Aggiornamento ufficiale per l'applicazione Android di Google Traduttore: da oggi è possibile scaricare i pacchetti delle lingue per le traduzioni offline.

,

L’utilità di un servizio come Google Traduttore (Google Translate nella versione inglese) è fuori discussione: sebbene perfettibile dal punto di vista della sintassi e nel contestualizzare i singoli termini, lo strumento fornisce una traduzione immediata di parole, frasi e interi siti Web, così da permetterne la comprensione agli utenti. Una possibilità offerta non solo all’interno del browser, ma anche su dispositivi mobile, grazie a un’apposita applicazione.

Quella dedicata a smartphone e tablet Android, disponibile per il download gratuito sullo store Google Play, riceve oggi un importante aggiornamento, che introduce la possibilità di effettuare traduzioni offline. La connessione Internet non sarà dunque necessaria per comprendere il significato dei termini scritti in una lingua straniera: basta scaricare i pacchetti desiderati, a scelta tra oltre 50 (dal francese allo spagnolo, dal cinese all’arabo), portandoli sempre con sé nella memoria interna del device. Per farlo è sufficiente aprire l’app, premere il pulsante “Menu” e selezionare la voce “Lingue offline”.

Google Traduttore

L’aggiornamento all’app Android del servizio Google Traduttore permette di scaricare i pacchetti delle lingue

Vi è mai successo di trovarvi in un paese straniero, desiderando di saper dire “Mi sono perso!” oppure “Sono allergico alle arachidi”? Internet e servizi come Translate possono aiutare in questi casi, ma se non si dispone di una connessione? Oggi mettiamo a disposizione i pacchetti delle lingue offline per Google Traduttore su Android (versioni 2.3 e successive del sistema operativo), con oltre 50 lingue.

Una funzionalità particolarmente utile ad esempio quando ci si trova in vacanza all’estero, per chiedere indicazioni o capire cosa si è in procinto di ordinare sfogliando il menu dei ristoranti. Si tratta dell’ennesima conferma per l’impegno profuso da bigG nel miglioramento di Google Traduttore. Solo un paio di settimane fa il servizio è stato arricchito da un frasario, in cui l’utente può archiviare le frasi tradotte per consultarle all’occorrenza con un semplice click, mentre all’inizio del mese è stato introdotto il supporto ai dialetti.

Fonte: Google Translate Blog • Notizie su: