QR code per la pagina originale

iPhone 5S: inizia la produzione, lancio alla WWDC

La produzione di iPhone 5S verrà effettuata in questo quarto fiscale, per un lancio in estate durante la WWDC 2013: lo dice il The Wall Street Journal.

,

iPhone 5S verrà fabbricato nel corso di questo quarto e presentato in estate, mentre un iPhone low cost verrà lanciato entro la fine dell’anno. Un’indiscrezione che mescola elementi ormai noti a qualche novità di piccola entità, rivelati nella giornata di ieri dal The Wall Street Journal.

Sono le giornaliste Lorraine Luk e Jessica E. Lessin, evidentemente informate dai distretti produttivi cinesi, a lanciare in Rete la notizia: iPhone 5S arriverà certamente in estate, con una produzione ormai in piena attività. Si confermano così i rumor di qualche settimana fa, riferiti alla consegna di componentistica agli impianti Foxconn per l’avvio del processo di assemblaggio.

Sulle caratteristiche hardware del dispositivo non vi è molto da aggiungere rispetto a quel che è già emerso: il melafonino sarà un upgrade dell’attuale iPhone 5 e ne manterrà lo stesso form factor. Cambiano però le componenti, tra cui una fotocamera migliorata, un chipset più veloce, ram raddoppiata, un circuito NFC e un possibile lettore di impronte digitali.

La presentazione dovrebbe avvenire in concomitanza con la conferenza WWDC 2013, forse il 10 o il 20 giugno, mentre la distribuzione al pubblico non avverrà prima della metà di luglio. I prezzi dovrebbero rimanere pressoché identici all’attuale iPhone 5, quest’ultimo poi venduto a tariffe ribassate.

Il The Wall Street Journal conferma anche l’arrivo di un iPhone low cost, tuttavia differenziato nel lancio rispetto a iPhone 5S. Il dispositivo sottocosto, probabilmente dotato di un corpo di una speciale lega in policarbonato e vetroceramica, non vedrà la luce prima dell’autunno inoltrato. La sua soglia di prezzo dovrebbe attestarsi sui 300 dollari, svincolato da qualsiasi contratto con gli operatori. È in dubbio un display di tipo Retina, data la presenza di fonti contrastanti sull’eventuale presenza dell’alta risoluzione.

Qualora Apple decidesse di non presentare alcun dispositivo prima di giugno, verrà battuto il record d’attesa per un prodotto targato Mela Morsicata degli ultimi 13 anni. Cupertino, infatti, non organizza keynote e lanci dallo scorso autunno, quando ha svelato il nuovo melafonino, iPad Mini e la quarta generazione di iPad. A meno di sorprese nel mondo Mac – probabile è un imminente aggiornamento di Mac Pro – gli utenti dovranno portare ancora tanta pazienza.

Galleria di immagini: iPhone 5S, il leak cinese