QR code per la pagina originale

HMV nelle mani di Hilco, salvi 2.643 dipendenti

Dopo tre mesi in amministrazione controllata, il gruppo HMV è stato acquisito da Hilco, salvando gran parte dei punti vendita e 2.643 posti di lavoro.

,

Pericolo scampato per HMV e per buona parte del personale impegnato nei punti vendita di tutto il territorio britannico, grazie all’intervento di Hilco (che già controlla HMV Canada), realtà specializzata nel “recupero e salvataggio” di aziende sull’orlo del fallimento. Come riportato a metà gennaio, la storica catena di negozi musicali è stata affidata all’amministrazione di Deloitte, nel tentativo di trovare un acquirente interessato a mantenere in vita il marchio: obiettivo raggiunto.

His Master’s Voice chiuderà 80 store, un numero considerevole ma di gran lunga inferiore rispetto a quanto annunciato inizialmente. Questo si traduce nel mantenimento del posto di lavoro per 2.643 dipendenti, su un totale di 4.000 impiegati fino allo scorso anno in tutto il territorio UK. Ancora nessuna informazione ufficiale sull’ammontare dell’investimento economico messo sul piatto da Hilco: sia i vertici dell’acquirente che quelli di Deloitte si sono rifiutati di rilasciare commenti su questo dettaglio, ma le fonti citate da The Guardian e ritenute attendibili parlano di 50 milioni di sterline, pari a circa 59 milioni di euro.

Il logo storico di HMV, con il celebre cane Nipper di fronte a un grammofono

Il logo storico di HMV, con il celebre cane Nipper di fronte a un grammofono

Una sorte simile a quella del marchio BlockBuster, dunque, salvato qualche settimana fa nel Regno Unito grazie all’intervento di Gordon Brothers Europe. Due realtà storiche che si sono trovate a fare i conti con nuove dinamiche di mercato e con la transizione al digitale dei contenuti multimediali, che ha fagocitato in pochi anni gran parte del fatturato derivante dalla vendita di CD e DVD. Entrambe dovranno ora mettere in campo una strategia rinnovata, fresca, al passo coi tempi, mutando il proprio modello di business secondo le logiche dettate dalle nuove tecnologie e dal Web.

Nel frattempo l’industria della musica è tornata a crescere, dopo oltre dieci anni in caduta libera. Merito proprio dello streaming e delle forme di distribuzione di album e singoli offerte dalla grande Rete. Anche HMV potrebbe scegliere questa strada per il rilancio. Per dirla con altre parole, in futuro il cane Nipper simbolo della catena potrebbe lasciare da parte il grammofono e preferire un lettore MP3.

Fonte: The Guardian • Notizie su: