QR code per la pagina originale

iRadio: Apple vicina agli accordi con le etichette

Apple vorrebbe lanciare iRadio il prima possibile, e starebbe adottando una strategia aggressiva con le etichette discografiche. Accordi quasi chiusi.

,

Si rafforzano le indiscrezioni relative a iRadio, il servizio musicale in streaming su cui sarebbe al lavoro Apple. Secondo quanto si apprende da Cnet, l’azienda di Cupertino sarebbe ormai vicinissima a siglare gli accordi con le etichette discografiche partner, con l’obiettivo di lanciare il progetto entro l’estate. A quanto pare, offrirà funzionalità inedite, non presenti nei principali servizi concorrenti come Pandora, Rdio e Spotify.

Pare che Apple andrà a pagare la metà dei diritti versati da Pandora alle case discografiche (6 centesimi contro i 12 della rivale), dunque si parla di termini maggiormente vantaggiosi che garantirebbero a Cupertino un flusso di ricavi maggiori. Per convincere i partner ad accettare una proposta che, a prima vista, può sembrare sconveniente per loro, Apple andrebbe a concedere loro dei plus: si parla di una percentuale sui ricavi generati dagli spot audio inseriti nella versione gratuita di iRadio, nonché di una serie di nuove funzioni uniche, tra le quali ve ne sarà una che permetterà all’utente di acquistare un brano al volo semplicemente premendo un solo pulsante mentre lo si sta ascoltando. In tal modo, le etichette andrebbero a guadagnare da un possibile maggior flusso di vendite delle canzoni.

Gli accordi sarebbero praticamente quasi stati siglati con Warner Music e Universal Music Group, mentre tra i maggiori oppositori vi sarebbe Sony Music Group. Si stima che Apple gestisca attualmente due terzi dell’intero settore audio digitale, e una eventuale integrazione di iRadio con iTunes potrebbe creare un traffico senza precedenti con possibili risvolti sul fatturato. Ed è proprio su tale ipotesi che Apple farebbe leva per convincere le etichette ad aderire alla sua proposta.

L’azienda guidata da Tim Cook avrebbe comunque rivelato alle etichette i piani per il debutto del servizio di streaming musicale, che dovrebbe arrivare entro l’estate. Tra i primi Paesi a vederne la disponibilità, dovrebbero esserci Stati Uniti, Francia, Germania, Australia, Regno Unito e Giappone, insieme ad altre nazioni; nessuna informazione è però pervenuta circa l’approdo in Italia. Secondo le indiscrezioni, iRadio potrebbe esser presentato ufficialmente in occasione della WWDC 2013, che dovrebbe aver luogo nel mese di giugno.

Fonte: Cnet • Via: The Next Web • Immagine: Flickr • Notizie su: , ,