QR code per la pagina originale

Google Play Store 4.0 e Google Babel, nuovi leak

Due immagini trapelate in Rete anticipano un restyling per l'app Android dedicata allo store Google Play e l'integrazione di Babel nella casella Gmail.

,

Fine settimana ricco di rumor e indiscrezioni per Google. In Rete si è tornato a parlare dello store Play e di un possibile restyling per quanto riguarda l’applicazione disponibile su smartphone e tablet Android. Nel dettaglio, la dipendente di bigG Eileen Rivera ha pubblicato sulla propria pagina G+ un’immagine che mostra significativi cambiamenti nell’interfaccia, rimossa dopo pochi minuti ma visibile comunque grazie allo screenshot allegato di seguito.

Come si può vedere mettendolo a confronto con la UI attuale, il layout cambia radicalmente, grazie a una disposizione meglio organizzata dei contenuti. Nella parte superiore della schermata vengono elencate le sezioni relative ad applicazioni, giochi, film e serie TV, musica, libri e magazine, con icone dallo stile più semplice, quasi minimalista. Sotto un messaggio: “Google Play ha un nuovo design, per rendere più facile la navigazione e la scoperta di nuovi contenuti. Godetevelo”. Al momento non è dato a sapere quando la nuova versione dell’app, identificata come Google Play Store 4.0, farà il suo debutto: una delle ipotesi più accreditate è quella che punta a metà maggio, in occasione dell’evento IO 2013.

L'immagine leaked per il restyling di Google Play su Android (a sinistra) e la versione attuale (a destra)

L’immagine leaked per il restyling di Google Play su Android (a sinistra) e la versione attuale (a destra)

Passando invece a Google Babel, il servizio “multi-chat” di cui si è già parlato nelle scorse settimane, si segnala la comparsa di uno screenshot interessante pubblicato dall’utente Patric Dhawaan su Google+. L’immagine è allegata di seguito e mostra una notifica comparsa all’interno di Gmail dopo aver eliminato alcuni messaggi: “Tutte le conversazioni sono state spostate nel cestino. Siccome una o più sono parte di una chat Babel, quei messaggi resteranno disponibili nelle altre applicazioni Babel”. L’analisi condotta dalla redazione di Android Police conferma che non si tratta di un fotoritocco, dunque l’integrazione nella casella di posta elettronica sembra rientrare tra i progetti di Mountain View.

Riferimenti a Google Babel nella casella di posta elettronica Gmail

Riferimenti a Google Babel nella casella di posta elettronica Gmail

Fonte: Android Authority • Via: Android Police • Notizie su: