QR code per la pagina originale

uPlay bucato, Far Cry 3: Blood Dragon su P2P

Un hacker russo è riuscito ad aggirare le protezioni della piattaforma uPlay, scaricando giochi come Far Cry 3: Blood Dragon e diffondendoli in Rete.

,

Violato il sistema di protezione di uPlay, piattaforma per la distribuzione digitale dei videogiochi presenti nel catalogo Ubisoft. Stando alle prime notizie riportate in Rete l’autore sarebbe un hacker russo, che sfruttando una falla nella sicurezza del sistema ha messo le mani su alcuni titoli, scaricandoli senza alcuna spesa e riversandoli poi in Rete tramite network BitTorrent.

Tra questi anche Far Cry 3: Blood Dragon, progetto annunciato la scorse settimana e di cui proprio questa mattina sono comparsi sul Web alcuni filmati. Interpellato dalla redazione di Eurogamer, il publisher non si è ancora pronunciato sulla questione, ma l’immagine allegata di seguito lascia ben pochi dubbi sulla veridicità di quanto riportato. Non si tratta del primo leak di questo tipo: in passato è successo a titoli come molto attesi come lo sparatutto Halo 4, finito sui circuiti peer-to-peer un mese prima dell’arrivo sugli scaffali, mentre più di recente è stata la volta di Gears of War: Judgement, sempre per Xbox 360.

Lo screenshot che mostra il download di Far Cry 3: Blood Dragon da uPlay (Eurogamer)

Lo screenshot che mostra il download di Far Cry 3: Blood Dragon da uPlay (Eurogamer)

Inutile ricordare che il download e la condivisione non autorizzata di materiale protetto da diritto d’autore rappresenta una violazione delle normative vigenti, oltre ad esporre il proprio computer alla possibilità di entrare in contatto con codice maligno. Tornando a focalizzare l’attenzione su Far Cry 3: Blood Dragon, si tratta di uno spin-off per la celebre serie FPS inizialmente etichettato come pesce d’aprile (il primo trailer risale proprio a lunedì scorso), caratterizzato da uno stile originale che strizza l’occhio ai film e ai videogame di fantascienza degli anni ’80. Di seguito il filmato ufficiale in streaming.

Fonte: Eurogamer • Notizie su: