QR code per la pagina originale

iPad 5, nuova retroilluminazione LED

iPad 5 potrebbe vedere l'introduzione di una nuova retroilluminazione LED, per garantire uno spessore ridotto del tablet: lo sostiene NPD DisplaySearch.

,

Apple potrebbe modificare la retroilluminazione LED di iPad per ottenere una maggiore sottigliezza e una performance ottimizzata dal nuovo tablet. È quanto sostiene NPD DisplaySearch, a cui si aggiungono delle indiscrezioni anche per quanto riguarda il pannello touchscreen. Le novità dovrebbero vedere la luce in iPad 5.

Il sistema di retroilluminazione attuale di iPad vede una doppia fila di LED, per consentire la perfetta visualizzazione e il corretto funzionamento del Display Retina. Questa opzione ha comportato un lieve aumento della profondità del dispositivo rispetto alle generazioni precedenti, con anche una tolleranza a temperature più alte. Il nuovo iPad 5, ereditando il design da iPad Mini, dovrà essere però ipersottile e si è quindi reso necessario un intervento diretto da parte di Cupertino.

Secondo quanto ipotizzato, iPad 5 potrebbe vedere una sola fila di LED ad alta efficienza, capaci di mantenere le stesse performance del modello attuale in spazi più contenuti. E di contenuto ci sarà anche il consumo di energia, per una durata della batteria maggiorata. La riduzione di spessore potrebbe anche essere determinata dall’impiego di pannelli di tipologia IGZO, noti per le loro basse necessità di spazio data l’assenza di circuiti perimetrali attorno al display.

Contestualmente a queste indiscrezioni, è emersa l’ipotesi dell’arrivo di un nuovo pannello touchscreen: anziché integrare le componenti direttamente nello schermo, pare che la Mela voglia ricorrere a una particolare pellicola sensibile al tocco, pensata per ridurre ulteriormente le dimensioni del device.

iPad 5, così come già accennato poc’anzi e come ormai dibattuto online da settimane, potrebbe condividere lo stesso design di iPad Mini, tanto che in molti l’hanno ribattezzato l'”iPad Mini Oversize”. Si parla quindi di un corpo in alluminio anodizzato bianco o nero, di una larghezza ridotta ai minimi termini e di saldature “invisibili”, per un look&feel del tutto rinnovato rispetto alle precedenti versioni. Secondo alcuni rumor emersi in mattinata, i tablet targati Mela potrebbero però subire uno slittamento a causa di alcuni problemi di produzione, tanto che alcuni analisti pensano Apple possa saltare la WWDC di giugno optando per una presentazione a ottobre.