QR code per la pagina originale

Qualunque Android può ospitare Facebook Home

Alcuni hacker hanno messo mano al codice di Facebook Home aprendo a tutti i dispositivi Android la possibilità di ospitare il launcher del social network.

,

Facebook Home è approdato su Google Play soltanto da poche ore e già ne sono già state sviluppate due versioni che aggirano i limiti imposti dal team di Mark Zuckerberg, così che chiunque possa sperimentare il nuovo launcher basato sul social network  (e non soltanto i fortunati possessori di pochi device di fascia alta). Le nuove release non sono ovviamente ufficiali, ma sono piuttosto il risultato del lavoro di hacker che hanno messo mano al codice così da rimuovere ogni vincolo per aprire a chiunque la possibilità di installare il software.

La qualità di tali progetti è nel fatto che l’installazione risulta essere estremamente semplice e rapida, senza richiedere alcunché di aggiuntivo, aprendo quindi l’accesso a Facebook Home a chiunque possieda un dispositivo Android e nutra il desiderio di sperimentare il launcher. La prima firma è quella di “theos0o“, il cui link è stato pubblicato sul forum xda-developers.com in cerca di feedback. Chi intende sperimentare la versione non ufficiale di Facebook Home può scaricare ed installare il tutto, tenendo però in considerazione il fatto che Facebook non possa in alcun modo assicurare sicurezza, performance e qualità dell’esperienza d’uso per un prodotto derivato di questo tipo.

Prima dell’installazione viene consigliato di disinstallare le applicazioni Facebook già in dote onde evitare sovrapposizioni e possibili incompatibilità: il pacchetto è compresso in formato .rar e l’installazione richiede il riavvio del dispositivo. Sulla base dei primi commenti sopraggiunti, l’applicazione sembra funzionare sulla maggior parte dei device testati, restituendo alla peggio l’assenza di qualche funzione o una relativa lentezza sui device di minor caratura.

Una seconda segnalazione giunge da Paul O’Brian sul forum Modaco.com, ove si sottolinea inoltre la possibilità di installare liberamente la versione modificata di Facebook Home anche in paesi non supportati dalla prima release ufficiale. Una volta installato il pacchetto occorre attivarne l’uso tramite le impostazioni di sistema dello smartphone.

Facebook Home è disponibile al momento per HTC First (il primo device ad ospitare il launcher pre-installato), Samsung Galaxy S3, Samsung Galaxy Note 2, HTC One, HTC One X e HTC One X+. Tutti gli altri Android dovranno attendere novità da Mark Zuckerberg, oppure possono accelerare i tempi sfruttando l’hack già disponibile (non solo su smartphone: l’installazione risulta essere possibile senza particolari problemi anche su tablet). Occorre però tenere in considerazione il fatto che Facebook Home sarà aggiornato con cadenza mensile, il che costringerà l’hacker ad aggiornare anche il proprio codice derivato così da assicurare costante allineamento nel tempo al servizio originale. In caso contrario il codice attuale varrà comunque come proof of concept ed il lavoro di “apertura” avrà pertanto sicuro seguito.

Galleria di immagini: Facebook Home, tutte le immagini