QR code per la pagina originale

Around View Monitor: visuale a 360° su Nissan Note

Con il Safety Shield su Note Nissan migliora la sicurezza a bordo, consentendo al guidatore di avere una visuale a 360° di quanto avviene attorno al mezzo.

,

Dopo essere stata presentata al recente Salone di Ginevra 2013, la nuova Nissan Note si prepara ad arrivare sul mercato, dove sbarcherà dopo l’estate portando con sé diverse novità e il sistema Safety Shield, ovvero quello che si annuncia come un vero e proprio concentrato di tecnologia studiato per migliorare la sicurezza di marcia.

Grazie alla sua dotazione, infatti, la monovolume giapponese si annuncia in grado di fornire al conducente una visuale totale di quello che avviene nelle vicinanze della carrozzeria, andando ben oltre i “soli” 120 gradi coperti dall’occhio umano, in modo da aiutare chi è al volante a percepire ogni eventuale pericolo e ad agire di conseguenza.

Fulcro di Safety Shield è un insieme di soluzioni che consentono di raccogliere le informazioni inviate all’Around View Monitor. Quest’ultimo si avvale di uno schermo touchscreen da 5,8 pollici sistemato nella console centrale e in grado di riprodurre l’ambiente circostante tramite un’immagine elettronica che ricostruisce il veicolo visto dall’alto.

Del pacchetto installato sulla Nissan Note fa parte il Blind Spot Warning, che consente di rilevare gli ostacoli presenti nei punti ciechi, cioè in quegli angoli in cui la visuale del conducente è coperta dalla stessa conformazione della carrozzeria. Ad esso si aggiungono il Departure Warning, un sistema in grado di “vedere” un eventuale scavalcamento della corsia di marchia e di avvisare il conducente, e il Moving Object Detection, una tecnologia che monitora costantemente l’ambiente attorno al veicolo per rilevare gli oggetti in avvicinamento, come ad esempio un’auto che si affianca tentando un sorpasso, o un pedone che si avvicina mentre la Note è impegnata in una manovra di parcheggio.

Complessivamente sulla vettura sono installate quattro telecamere, di cui una, convessa e dotata di sistema autopulente, inquadra la zona sottostante il lunotto, mentre un’altra è montata sulla griglia anteriore e si occupa di mettere a fuoco lo spazio antistante il veicolo. Le altre due telecamere, invece, sono state posizionate sugli specchietti retrovisori esterni e contribuiscono a coprire le visuali laterali.

Con l’esordio di Safety Shield sulla Note, Nissan apre la strada a un controllo pressoché a 360 gradi del mezzo, con la speranza che simili dotazioni arrivino nei prossimi anni sulla maggioranza dei modelli in commercio così da migliorare notevolmente la sicurezza attiva.

Fonte: Nissan • Notizie su: