QR code per la pagina originale

iPad 5: 25% più leggero, 15% più sottile

Secondo le previsioni di Ming-Chi Kuo di KGI Securities, iPad 5 potrebbe essere il 25% più leggero e il 15% più sottile di iPad con Display Retina.

,

Giungono nuove indiscrezioni su iPad 5, la nuova generazione del tablet da 9,7 pollici che Apple potrebbe lanciare entro la fine del Q3. Secondo alcune previsioni di Ming-Chi Kuo di KGI Securities, analista solitamente molto affidabile sul mondo della mela morsicata, il device potrebbe essere il 25% più leggero e il 15% del predecessore iPad con Display Retina.

Le previsioni vengono ovviamente dai rumor sul design di iPad 5: si ipotizza, infatti, che il tablet possa condividere lo stile di iPad Mini, quindi con una scocca in alluminio anodizzato e una larghezza inferiore, dovuta all’impiego di pannelli schermo di tipo IGZO. Kuo scommette su uno spessore di 7,5/8 millimetri, per una riduzione del 15% rispetto al modello precedente e un netto alleggerimento del device. Il peso dovrebbe attestarsi attorno ai 500 grammi, contro gli oltre 600 della versione oggi in vendita.

Oltre a questo, l’analista prevede l’impiego della nuova tecnologia touchscreen GF2, pensata per ridurre al minimo i consumi energetici, e una riduzione delle dimensioni della batteria a parità d’autonomia della soluzione attuale.

A livello di capacità hardware, pare che iPad 5 possa vedere l’introduzione del SoC A7 a 28 nanometri, forse l’ultimo prodotto da Samsung, una fotocamera posteriore da 5 o 8 megapixel e un obiettivo frontale FaceTime HD. La produzione, infine, dovrebbe terminare entro luglio, per una distribuzione in agosto oppure agli inizi di settembre.

Qualora quest’ultima indiscrezione fosse confermata, è molto difficile che Apple presenti il nuovo tablet durante la WWDC di giugno, evento in realtà già ampiamente collegato al lancio di iPhone 5S e forse anche di un iPhone low cost. L’unificazione della linea iPad classica con quella di iPad Mini – di fatto iPad 5 risulterà un iPad Mini Oversize – probabilmente risponde all’esigenza di ridurre i fenomeni di cannibalizzazione. La piccola tavoletta, presentata al pubblico lo scorso autunno, ha in effetti sottratto parte del mercato di iPad con Display Retina, già messo in difficoltà dalle proteste di milioni di utenti delusi per un cambio così repentino del Nuovo iPad. Riuscirà a reggere il confronto o il futuro sarà esclusivamente a 7 pollici?