QR code per la pagina originale

Android 5.0 KLP assente al Google I/O 2013?

Google potrebbe aver scelto di non presentare il sistema operativo Android 5.0 Key Lime Pie all'I/O 2013, portando invece una nuova versione del Nexus 4.

,

Il Google I/O 2013 andrà in scena tra poche settimane. Le conferenze, dedicate principalmente al mondo degli sviluppatori, sono molto attese anche dagli utenti, che proprio sul palco dell’evento nella scorsa stagione hanno visto debuttare alcuni dispositivi e una nuova versione versione del sistema operativo mobile. A questo giro il protagonista più atteso è Android 5.0 Key Lime Pie, ma stando ad alcuni rumor circolati oggi in Rete la piattaforma potrebbe non essere mostrata a San Francisco.

Il sito Gadgetronica dichiara di aver ricevuto informazioni da fonti ritenute attendibili, secondo le quali Google avrebbe scelto di attendere qualche mese prima di lanciare KLP. Dietro alla decisione la volontà di non peggiorare ulteriormente l’unico vero problema che affligge il mondo Android: la frammentazione tra le varie release. Molti produttori sono infatti ancora impegnati nella realizzazione di aggiornamenti a Jelly Bean per dispositivi lanciati lo scorso anno. Tutto rimandato di due o quattro mesi dunque, ovviamente stando a un rumor da prendere come sempre con le pinze.

Si parla poi anche di hardware. In questo caso le ipotesi del Web sono le più disparate: c’è chi pensa che al Google I/O 2013 possa essere presentato lo smartphone Nexus 5, ancora una volta realizzato in collaborazione con LG, altri credono nel lancio di prodotti frutto dell’acquisizione di Motorola Mobility, mentre altri ancora puntano su un upgrade del modello Nexus 4 visto a fine 2012, con 32 GB di memoria interna per lo storage, qualche ritocco esterito alla scocca e pieno supporto ai network LTE. Insomma, il materiale per formulare ipotesi da qui all’evento di metà maggio non manca.

In ogni caso la tre giorni del Moscone Center sarà interessante per capire quali novità ha in serbo il gruppo di Mountain View. Anche Google Glass potrebbe essere tra i protagonisti sul palco, dopo la spettacolare dimostrazione dello scorso anno con Sergey Brin e un team di paracadutisti.