QR code per la pagina originale

Nokia investe per la fotografia mobile

Nokia investe nella Pelican Imaging, startup che sta sviluppando nuove ottiche a più lenti per ottenere immagini migliori in mobilità.

,

Nokia Growth Partners, il braccio armato del gruppo negli investimenti in startup, sarebbe in procinto di investire una importante somma nella Pelican Imaging, azienda le cui idee di sviluppo scommettono su un nuovo tipo di sensore fotografico per la mobilità. L’investimento è indiscutibilmente strategico per Nokia poiché potrebbe segnare la differenza in ambito fotografico, differenziando così la propria produzione in modo definitivo rispetto alla concorrenza. E la differenziazione, è noto ormai fin dalla scelta di appoggiarsi a Windows Phone, è uno dei cardini della visione Nokia.

In queste ore il sito della Pelican Imaging non risulta raggiungibile, la pagina Facebook è vuota e la cache di Google non trova alcun dato sull’azienda. Rimangono tuttavia disponibili gli aggiornamenti su Twitter, che narrano la storia di una azienda che dal 2010 cerca la luce del sole e nuovi investimenti con cui scommettere sulla propria idea. Ed è proprio l’idea il punto forte della Pelican Imaging: il progetto prevede lo sviluppo di ottiche basate su più lenti invece che su una soltanto, riuscendo così non solo a catturare immagini di alta qualità, ma riuscendo altresì a combinarle e gestirle in modo più ricco e con maggiori opportunità.

L’unico video disponibile sull’account ufficiale del gruppo su YouTube è quanto sufficiente per capire la portata della novità introdotta:

Ottica multipla e ricombinazione software dei dati raccolti dai sensori: un processo complesso, ma in grado di far compiere un salto di qualità al dispositivo che dovesse ospitarne la tecnologia. A scatto eseguito si può quindi selezionare il focus desiderato (ricalcando così tramite una strada differente quel che anche Lytro già promette), rendendo la post-produzione un passaggio fondamentale e comodo per la buona riuscita dello scatto.

Nokia segue la startup fin dagli esordi ed ora il gruppo sarebbe pronto ad un investimento più impegnativo, tale da garantire ai futuri Lumia un elemento di forza unico nel suo genere e tale da andare anche oltre l’attuale tecnologia “PureView”.


Fonte: Bloomberg • Notizie su: ,