QR code per la pagina originale

Windows 8.1, scaling automatico del desktop

Windows 8.1 include una funzionalità per impostare lo scaling automatico del desktop, in base alla dimensione dello schermo e ai punti per pollice.

,

Windows 8.1 includerà una nuova funzionalità che risolverà finalmente uno dei difetti dei sistemi operativi Microsoft, ovvero l’impossibilità di modificare la dimensione degli oggetti visualizzati in base alla risoluzione del display. Attualmente, nel Pannello di Controllo, è presente un’opzione che permette di migliorare la leggibilità del testo sullo schermo, attraverso tre valori predefiniti (piccolo, medio e grande). Windows Blue, invece, effettuerà lo scaling automatico del desktop.

La feature che l’azienda di Redmond integrerà nelle prossima versione di Windows, inclusa già nella build 9385 pubblicata sulle reti P2P, è stata pensata sopratutto per gli schermi di piccole dimensioni, ai quali può essere collegato un monitor esterno. Il Surface Pro, ad esempio, possiede una risoluzione full HD, ma la diagonale del display è di soli 10,6 pollici. Per questo motivo, Microsoft ha scelto per il desktop lo scaling al 150%. Se si collega un monitor esterno, l’utente vedrà tutti gli elementi (finestre, icone, testo, ecc.) in formato gigante, in quanto non è possibile impostare un valore indipendente per i due schermi (primario e secondario).

Windows 8.1 però effettuerà lo scaling automatico del desktop (impostazione predefinita), in base alla migliore combinazione tra dimensione dello schermo e DPI (punti per pollici). Nella sezione Aspetto e personalizzazione -> Schermo del Pannello di Controllo sono presenti infatti l’opzione “Let Windows manage my display settings” e uno slider che permette scegliere quattro step tra “Smaller” e “Larger“. Disattivando l’auto-scaling verranno mostrate le note opzioni (piccolo – 100%, medio – 125% e grande – 150%), alle quali è stata aggiunta una quarta scelta (extra large – 200%).

Se viene collegato un secondo display, Windows 8.1 consentirà di gestire lo scaling del desktop in maniera indipendente, anche se richiede il riavvio del sistema operativo. Trattandosi di una funzionalità inclusa in una release preliminare, è probabile che la versione finale permetta l’auto-scaling al volo.