QR code per la pagina originale

Le prime tracce di iOS 7 compaiono in Rete

iOS 7 è in dirittura d'arrivo e pronto al lancio alla WWDC 2013: lo svela Onswipe, con un'impennata di accessi dal sistema operativo negli ultimi giorni.

,

iOS 7, la nuova versione del sistema operativo mobile di Apple curata da Jonathan Ive, è in dirittura d’arrivo. Cupertino ha lasciato intendere che una prima anteprima sarà forse mostrata durante la WWDC di giugno e, così come emerso qualche giorno fa, nonostante i ritardi la Mela non mancherà questo appuntamento. Oggi arriva la conferma dell’impegno dell’azienda, con l’impennata della presenza online di iPhone e iPad già aggiornati a iOS 7.

A rivelarlo è Onswipe, società specializzata nella creazione di siti e contenuti in HTML 5 per tablet. Dai dati analitici del suo sito ufficiale, Onswipe ha rilevato una fortissima crescita degli accessi da device iOS 7, sia iPhone che iPad, provenienti da San Francisco e da Cupertino. Ci sono state giornate in cui il traffico da San Francisco ha costituito ben il 18,75% di tutti gli accessi iOS al sito, mentre quelli da Cupertino hanno raggiunto il 17,9%. Lo scorso 2 maggio si è quindi raggiunto un record, con il 23% delle visite realizzate da un device già aggiornato.

I dati vanno ovviamente contestualizzati, perché non è dato sapere a quanto ammonti il traffico totale al portale di Onswipe, quindi è difficile capire quante singole visite siano state effettuate e da quanti terminali. Ma un fatto è certo: Apple starebbe testando senza sosta il suo sistema operativo e, per farlo, deve aver ritenuto utile visitare un sito ottimizzato per dispositivi mobile quanto lo è quello di Onswipe.

Null’altro è dato sapere sui progetti di Cupertino, se non quello che è già emerso da indiscrezioni e rumor non propriamente confermati. A quanto pare, grazie al piglio minimalista di Jonathan Ive, la Mela dirà addio all’eccessivo scheumorfismo, per un look fresco e poco ingombrante del suo software. Qualche giorno fa alcune fonti ben informate dalla California hanno parlato di un design “molto, molto piatto”, non ovviamente in termini di funzionalità quanto d’impatto visivo. Una rivoluzione, insomma, dopo anni di fedele riproduzione della realtà in virtuale voluta da Scott Forstall. Sempre da precedenti report si è appreso, inoltre, come Apple abbia deciso di spostare delle risorse da OS X 10.9 a iOS per permetterne il completamento in tempo per la WWDC 2013, dove forse iOS 7 sarà l’unico protagonista visto il paventato posticipo del lancio di iPhone 5S.

Galleria di immagini: Apple e scheumorfismo