QR code per la pagina originale

Morgan Stanley: a settembre i nuovi iPhone

Secondo Morgan Stanley, Apple comincerà la produzione dei suoi nuovi iPhone - iPhone 5 e iPhone low cost - tra giugno e luglio, per un lancio a settembre.

,

Anche Morgan Stanley si unisce e alimenta le indiscrezioni del periodo sul futuro di iPhone: saranno almeno due i melafonini che Apple potrebbe presentare al pubblico. Sulla data di lancio, però, non vi è accordo con i precedenti rumor: nessuna apparizione alla WWDC 2013, il mese più probabile sarà invece settembre. A sottolinearlo Katy Huberty, analista solitamente ben informata sul mondo dei partner asiatici di Cupertino e sulle strategie del gruppo.

Da alcuni incontri in quel di Hong Kong, l’esperta di Morgan Stanley avrebbe appreso l’avvio della produzione di nuovi modelli di iPhone per giugno-luglio. Si tratterebbe della stessa tempistica rivelata da altre fonti, come la giapponese Nikkan Kogyo Shimbun, ma con una divergenza nel keynote d’annuncio: la Huberty sostiene che Apple non toglierà i veli dai suoi device prima di settembre.

Il plurale è d’obbligo, perché anche per Morgan Stanley Apple sarebbe pronta a lanciare un iPhone low cost, pensato soprattutto per aggredire i mercati emergenti come quello cinese. L’analista prevede fortissime vendite soprattutto in oriente, anche qualora la Mela optasse per un prezzo più alto della media locale degli smartphone low-mid end, fermi all’incirca sui 160 dollari.

Dati rincuoranti, infine, provengono sul comparto di iPhone 5, il melafonino attualmente in vendita e soggetto alle più svariate speculazioni della stampa per ordini sottostimati rispetto a quanto atteso. Morgan Stanley informa di una stabilizzazione della produzione su livelli normali, dovuta principalmente al calo della domanda di modelli precedenti come iPhone 4. E pare che i carrier siano molto interessati ai piani futuri della Mela, perché la possibilità di un iPhone a basso prezzo è vista come un’occasione unica per incrementare i guadagni approfittando di alti volumi di vendita.

Niente iPhone 5S alla WWDC 2013 di giugno, in definitiva, se le previsioni di Katy Huberty dovessero rivelarsi veritiere. In tal caso, chissà che una simile mossa non faccia altro che alimentare la frustrazione dei clienti, ormai da più di sei mesi fermi nel silenzio Apple. L’azienda non presenta infatti nuovi prodotti dallo scorso autunno, con il lancio di iPad Mini e della quarta versione del classico iPad. Un attesa così prolungata non costringerà gli impazienti utilizzatori a un passaggio ad Android?

Galleria di immagini: iPhone 5S, il leak cinese