STARTUP BUS NEWS
QR code per la pagina originale

Google I/O 2013: il futuro di Google Maps

Confermato al Google I/O 2013 il restyling di Google Maps: ecco cosa cambia per il servizio e le novità della versione dedicata ai dispositivi mobile.

,

Come anticipato, anche Google Maps è stato protagonista al Google I/O 2013 di San Francisco. Ad annunciare cosa cambia per il servizio di mappatura del territorio è Brian McClendon, che appena salito sul palco ripercorre la storia della piattaforma, dagli inizi a oggi. La novità più importante riguarda un profondo restyling dell’interfaccia, come anticipato da diversi rumor negli ultimi giorni:  il motto è ”Map is the UI”.

Galleria di immagini: Google Maps, la nuova versione

La mappa viene visualizzata in modalità fullscreen, ovvero a tutto schermo, con un box di ricerca posizionato nell’angolo superiore sinistro. Digitando del testo è possibile cercare sia una località che qualsiasi attività commerciale nei dintorni, con i risultati mostrati in tempo reale. Vengono poi segnalati i luoghi già visitati e quelli consigliati in base ai propri gusti personali. Cambiano leggermente i colori, che a un primo sguardo sembrano più accesi rispetto al passato. Per ottenere le indicazioni stradali basta un click sull’icona Home, che identifica la posizione attuale dell’utente. Confermata inoltre la possibilità di confrontare il tempo di percorrenza necessario in auto, a piedi, in bici, in treno o con altri mezzi pubblici, per risparmiare tempo prezioso.

Google I/O 2013
Tutte le novità annunciate

Fusione avvenuta con Google Earth, che permette di visualizzare le riproduzioni 3D delle città o l’interno degli edifici direttamente nel browser, senza la necessità di installare altri software o plugin. Dopo aver eseguito lo zoom su una località una barra posizionata nella parte bassa dello schermo consente di passare velocemente da un monumento all’altro, scorrendo tra i diversi punti d’interesse di una stessa zona. Supporto garantito anche agli scatti panoramici Photo Sphere realizzati con smartphone Android. Ancora, allontanandosi dal suolo si può vedere l’orizzonte tondeggiante del pianeta, con il cielo coperto da nuvole (renderizzate in modo realistico) e addirittura la posizione del sole rispetto alla Terra. Tutte queste novità saranno disponibili già dalle prossime ore.

La Terra vista con la nuova versione di Google Maps

La Terra vista con la nuova versione di Google Maps

Daniel Graf non risparmia invece una stoccata ad Apple e al suo criticatissimo Mappe, definendo la versione iOS di Google Maps ”accurata” a differenza di quanto visto nel software di Cupertino. Il direttore piattaforma offre un’anteprima di come sarà il servizio su smartphone e tablet (Android e iOS), mostrando la semplicità nell’eseguire ricerche e nel consultare le recensioni lasciate dagli altri utenti o da fonti autorevoli come Zagat. Piena integrazione con Offers, per visualizzare le promozioni nei dintorni, supporto allo swipe per scorrere tra i risultati di una ricerca, segnalazioni in tempo reale per gli incidenti e nuova funzionalità Explore per i tablet, un’interfaccia per trovare ristoranti, musei, cinema, attrazioni ecc. nei dintorni, con dettagli e orari.

In chiusura sale sul palco anche sul palco Larry Page. I problemi alle corde vocali si fanno sentire, ma il CEO di Google non ha voluto mancare l’appuntamento, raccontando il suo primo contatto con la tecnologia e cosa lo ha spinto a dar vita a quella che oggi è una delle realtà più importanti e attive dell’intero pianeta. Al termine il numero uno del gruppo ha risposto ad alcune domande dei presenti in sala.

Google non ha divulgato quando le nuove mappe saranno aperte a tutti, ma si può chiedere un invito per accedere alla nuova versione dalla pagina http://maps.google.com/preview.

Tutte le novità annunciate

Commenta e partecipa alle discussioni