QR code per la pagina originale

Google I/O 2013: su Gmail si paga con Wallet

Annunciata al Google I/O 2013 l'integrazione di Wallet nella casella di posta elettronica Gmail: gli utenti potranno inviare denaro in pochi click.

,

Dal Google I/O 2013 arrivano novità anche per Gmail. Nessun restyling e nessuna modifica radicale alle funzionalità legate alla posta elettronica: si tratta invece dell’integrazione di Google Wallet, servizio per i pagamenti online gestito direttamente da bigG. Grazie a quanto annunciato, gli utenti potranno inviare denaro così come oggi spediscono un allegato. Bastano infatti pochi click per portare a termine l’operazione, con il destinatario che sarà immediatamente in grado di riscuotere il proprio credito.

Per farlo è sufficiente iniziare la composizione di un nuovo messaggio, oppure rispondere a uno di quelli ricevuti, posizionarsi sull’icona “graffetta” presente nella parte bassa della finestra e selezionare il pulsante a forma di dollaro, come ben visibile nell’immagine di apertura. A questo punto basta inserire l’importo da spedire e confermare successivamente il tutto. Va precisato che la funzionalità è al momento in fase di attivazione oltreoceano e il rollout verrà completato su tutto il territorio americano entro i prossimi mese. Con tutta probabilità solamente in seguito sarà possibile fare altrettanto anche in Europa, ma a questo proposito non sono stati rilasciate informazioni ufficiali.

Nessuna carta di credito firmata bigG, dunque, ma le novità su Wallet non mancano e lo stesso Larry Page, intervenuto ieri al termine del keynote, ha risposto a una domanda del pubblico confermando l’impegno dell’azienda in questo ambito. Tornando all’integrazione del servizio in Gmail, occorre chiarire che il passaggio di denaro tra gli utenti non è gratuito: per ogni transizione il sistema trattiene il 2,9% dell’importo (con un minimo di 0,30 dollari) e non è possibile inviare più di 50.000 dollari ogni cinque giorni, con un massimo di 10.000 dollari per ogni pagamento. Tutti gli altri dettagli e il regolamento completo sono raccolti sulla pagina ufficiale. Infine, si segnala che per il momento questa possibilità è riservata alla versione desktop della casella email. Non è comunque da escludere un futuro supporto anche su smartphone e tablet con le rispettive app ufficiali.

Fonte: Official Gmail Blog • Notizie su: ,