QR code per la pagina originale

Market share: Windows Phone al terzo posto

Windows Phone è il terzo sistema operativo mobile più diffuso al mondo. Rimane comunque molto lontano dai leader Android e iOS.

,

Windows Phone è ufficialmente il terzo sistema operativo mobile più diffuso al mondo. Secondo gli ultimi dati forniti da IDC e relativi al primo trimestre del 2013, la piattaforma Microsoft ha superato BlackBerry, guadagnando un +133,3% di market share rispetto allo stesso periodo del 2012, mentre il concorrente diretto perde il 35,1%. Nessuna novità, invece, per i primi due posti, saldamente occupati da Android e iOS. In alcuni paesi, tra cui l’Italia, Windows Phone possiede già una quota di mercato a doppia cifra.

L’azienda di Redmond sarà sicuramente soddisfatta dai risultati pubblicati da IDC, ma deve fare ancora molta strada per incrementare le vendite degli smartphone. Da questo punto di vista, sembra che la partnership con Nokia abbia dato i suoi frutti, grazie alla qualità dei suoi Lumia. Il distacco da BlackBerry è però minimo e l’azienda canadese farà di tutto per riprendersi il terzo posto. Nel primo trimestre 2013 le spedizioni di terminali Windows Phone ammontano a 7 milioni, ai quali corrisponde un market share del 3,2%. Nel 2012 invece erano stati spediti solo 3 milioni di dispositivi per una quota di mercato pari al 2%.

BlackBerry ha perso in un anno il 35,1%, passando da 9,7 a 6,3 milioni di smartphone, mentre la quota di mercato è diminuita dal 6,4% al 2,9%. Nokia ha distribuito 20,3 milioni di smartphone, dal giorno in cui ha deciso di appoggiare la piattaforma di Redmond. Oltre il 79% dei terminali Windows Phone spediti nel primo trimestre sono Lumia. La diffusione di Symbian è ora ridotta al minimo (0,6% di market share e 1,2 milioni di dispositivi) con un perdita dell’88,5% rispetto al 2012.

Apple ha spedito 37,4 milioni di iPhone (+6,6% rispetto al 2012) corrispondenti ad un market share del 17,3%. Android rimane invece saldamente al comando con 162,1 milioni di smartphone (+79,5%) e una quota di mercato parti al 75%. Tra i produttori, Samsung è quello che ha contribuito maggiormente (41,1%) al successo della piattaforma Google che ieri ha festeggiato il traguardo delle 900 milioni di attivazioni.