QR code per la pagina originale

Nokia, fotografia computazionale su smartphone

Per i futuri smartphone, Nokia guarda alla fotografia computazionale come un'area di enorme interesse: di tratta qualcosa di simile alla tecnologia Lytro.

,

La linea di smartphone Nokia Lumia potrebbe presto integrare una fotocamera da 16 lenti che prevede la cosiddetta fotografia computazionale, una particolare tecnologia che è stata finora implementata nel sistema Lytro e che consente di modificare la profondità del campo di una fotografia via software, dopo averla catturata.

È quanto si evince dalle recenti dichiarazioni di Jo Harlow, vice presidente esecutivo della divisione smartphone di Nokia, la quale ha spiegato che «se si guarda alla direzione in cui sta andando l’imaging, la fotografia computazionale è una zona esplorabile. Permette di catturare ancora più dati, dati che non sono nemmeno visibili con l’occhio umano ma che permettono di tornare all’immagine fotografica e di sfruttarli».

Insomma le fotocamere a “campo di luce” come quella realizzata da Lytro vengono viste da Nokia come un campo tutto da esplorare, di grande potenzialità per i propri smartphone. Del resto la fotografia su cellulari intelligenti rappresenta oggi un elemento di grande interesse per gli utenti globali, i quali stanno abbandonando sempre più le semplici compatte punta-e-clicca per optare proprio agli scatti tramite telefonini; la casa finlandese lo sa bene ed è per tale motivo che sta lavorando massicciamente su tale direzione per poter dotare i propri Lumia di una tecnologia in grado di attrarre i potenziali acquirenti.

Avere però su uno smartphone la potenza di calcolo necessaria a gestire un sistema come Lytro che permette di modificare l’inquadratura di una fotografia anche dopo averla scattata, rappresenta però un’autentica sfida. Tempo fa, Nokia ha però investito in Pelican Imaging, una startup californiana che ha creato una tecnologia per fotocamere in stile Lytro da poter utilizzare su dispositivi mobile come ad esempio gli smartphone. La fotografia computazionale di Pelican Imaging sfrutta una fotocamera composta da 16 lenti, in grado di catturare scatti multipli da diversi punti focali e di fornire all’utente la possibilità di modificare il focus successivamente allo scatto.

Possibile che dunque nei prossimi mesi si assista all’arrivo di un Lumia PureView arricchito da tale tecnologia, il che rappresenterebbe una vera e propria innovazione per la fotografia su smartphone.

Galleria di immagini: Living pictures di Lytro

Fonte: DNA • Via: The Inquirer • Notizie su: ,