QR code per la pagina originale

Nessun iPad Mini 2 prima di novembre

Il lancio di iPad Mini 2 potrebbe essere posticipato a novembre, mentre iPad 5 vedrà la luce in ottobre: queste le ultime indiscrezioni da DigiTimes.

,

Per mettere le mani sulla nuova versione di iPad Mini bisognerà attendere fino a novembre. È quanto dichiara DigiTimes, testata non sempre affidabile sul mondo Apple, sulla base di alcune indiscrezioni raccolte dai distretti produttivi cinesi, con cui si tratteggerebbero le tempistiche di produzione sia di iPad in versione classica che di iPad Mini 2.

Per quanto riguarda la versione da 9,7 pollici del tablet, con tutta probabilità chiamata iPad 5, le fonti cinesi indicherebbero un inizio di produzione a luglio, per un lancio effettivo tra settembre e ottobre. Il device arriverà dopo la presentazione di iPhone 5S, questa prevista forse per settembre, e vedrà un sostanziale cambiamento di design, più affine a iPad Mini che alle precedenti generazioni. La scocca dovrebbe essere in alluminio anodizzato, il dispositivo dovrebbe caratterizzarsi per una sottigliezza del 25% inferiore alle precedenti versioni e pare che anche la fotocamera disporrà di una qualità nettamente superiore.

Meno promettenti le notizie su iPad Mini 2: Apple avrebbe rimodulato le tempistiche di rilascio, spostando il piccolo tablet a novembre. Non è ben chiaro perché Cupertino abbia deciso di seguire questa strategia, le ipotesi sono le più varie. Innanzitutto, lo spostamento è funzionale al Natale, così da massimizzare le vendite in un periodo tradizionalmente caldo per i prodotti targati mela morsicata. Poi, pare che i fornitori cinesi non possano assecondare tutti gli ordini di Apple, data la contemporaneità di iPhone 5S, iPad 5, iPad Mini e forse anche di un iPhone low cost. Queste le ragioni alla base dello slittamento di un mese.

In attesa di scoprire se le indicazioni di DigiTimes siano davvero credibili, AppleInsider sottolinea come le previsioni di Ming-Chi Kuo di KGI Securities per il 2013 si stiano tutte lentamente avverando. L’analista, già in tempi non sospetti, aveva ipotizzato una concentrazione di prodotti Apple per la seconda metà dell’anno, con l’assenza della presentazione di nuovi device fino almeno all’estate inoltrata. Proprio sulla seconda versione di iPad Mini – di cui non è data sapere l’eventuale installazione di un display di tipo Retina – l’esperto aveva indicato un lancio a cavallo tra il Q3 e il Q4.