QR code per la pagina originale

Nuovi Intel Atom per smartphone e tablet potenti

Al Computex 2013, Intel svela i nuovi Atom Bay Trail e Merrifield, SoC next-gen pensati per smartphone e tablet potenti. Supportano Android e Windows 8,1.

,

In occasione del Computex 2013 di Taipei, Intel ha svelato al pubblico la nuova generazione di processori Intel Atom destinati a tablet e smartphone, mostrandone peraltro alcune demo. Non solo dunque i SoC di quarta generazione, denominati Haswell, per PC e nuovi dispositivi, ma spazio anche al futuro del mobile nell’evento taiwanese.

Oltre a PC e ultrabook, l’attenzione di Intel è rivolta verso smartphone e tablet, device che stanno riscuotendo un successo tale sul mercato tanto da minare la distribuzione dei computer a livello globale. Per tale motivo, la casa di Santa Clara ha presentato la nuova piattaforma Intel Atom “Bay Trail”, basata su un’architettura a 22nm che permetterà ai quad-core di prossima generazione di ottenere performance pari al doppio rispetto a quanto consentito attualmente, e di contenere i consumi energetici, garantendo un’autonomia della batteria di molto migliorata.

Bay Trail supporterà i tablet con sistema operativo Android e Windows 8.1 Blue, permettendo dunque alle terze parti lo sviluppo di soluzioni potenti, in grado di reggere anche la connettività 4G LTE. Secondo quanto annunciato dal gruppo, i primi tablet two-in-one basati su tale architettura quad-core saranno disponibili sul mercato a partire dall’estate. Sono ben 50 i progetti basati su Bay Trail attualmente in sviluppo, tra cui figurano dispositivi two-in-one che saranno acquistabili a 399 dollari.

Durante il keynote al Computex 2013, è stato dato spazio anche alle novità in ambito smartphone, con protagonista la nuova soluzione Intel Atom Merrifield: sarà disponibile a partire dai primi mesi del 2013 e sarà costruita con processo produttivo a 22nm, garantendo performance mai viste prima e consumi ridotti di quasi due volte rispetto al SoC distribuito attualmente. Secondo l’azienda, tale piattaforma includerà un sensore hub integrato per servizi personalizzati, dati, dispositivi e tutela della privacy.

In ambito smartphone, Intel ha compiuto qualche progresso nel corso dell’ultimo anno, ma i volumi di vendita delle proprie soluzioni non sono ancora sufficienti a contrastare la diffusione dei SoC concorrenti ARM. Con Merrifield, l’azienda vuole dunque offrire ai produttori OEM un sistema potente che potrà esser usato per la costruzione di telefoni cellulari “intelligenti” di nuova generazione, che siano sempre più al passo con i tempi.

Fonte: Intel • Via: Venture Beat • Notizie su: , ,