QR code per la pagina originale

Wind: sul Play Store si paga con la SIM

Wind da giugno offre la possibilità ai suoi clienti di poter comprare contenuti sul Play Store utilizzando il credito telefonico come forma di pagamento

,

Wind ha annunciato che a partire dal mese di giugno i suoi clienti potranno effettuare acquisti attraverso il Google Play Store, il market delle applicazioni di Google, utilizzando il credito della propria SIM. Grazie a questa opportunità, i clienti del gestore arancione potranno acquistare tutti i contenuti che preferiscono attingendo dal catalogo di oltre 975.000 titoli tra applicazioni e giochi senza dover disporre di una carta di credito.

Inoltre, il credito telefonico potrà essere utilizzato anche per acquistare uno degli oltre 18 milioni di brani musicali presenti nello store di Google. I clienti Wind che volessero utilizzare questa forma di pagamento non dovranno fare altro che selezionarla al momento dell’acquisto dell’applicazione, gioco o brano musicale. Effettuato l’acquisto, il cliente riceverà un’email di conferma con tutti i dettagli della transazione effettuata. Per rendere l’uso di questa forma di pagamento ancora più semplice, una volta che il cliente avrà utilizzato per la prima volta l’addebito sul proprio conto telefonico, questa forma di pagamento diventerà quella di default dell’account Google legato al proprio smartphone.

Wind sottolinea che questa possibilità rappresenta un ulteriore passo in avanti per lo sviluppo dei pagamenti in mobilità, garantendo la possibilità a tutti di acquistare i contenuti del Google Play Store in tutta facilità, con un solo click e senza dover disporre di una carta di credito.