QR code per la pagina originale

Celle solari per aumentare l’autonomia degli smartphone

Un'azienda francese ha realizzato un display formato da celle solari trasparenti. La tecnologia verrà adottata dagli smartphone in vendita nel 2014.

,

Nonostante le maggiori dimensioni delle batterie rispetto ai modelli precedenti, i moderni smartphone non garantiscono ancora un’autonomia sufficiente per l’intera giornata, se l’utente desidera rimanere connesso per tutto il tempo. Una start-up francese, The SunPartner Group, ha trovato il modo di incrementare la durata della batteria di almeno il 20%. Le persone che frequentano luoghi all’aperto, come bar e ristoranti, poggiano il proprio smartphone sul tavolo con lo schermo rivolto verso l’alto. L’idea è quindi integrare nel display un pannello trasparente a basso costo formato da celle solari.

In passato, altre aziende hanno tentato di utilizzare i raggi solari per la ricarica dei dispositivi. Diversi produttori, tra cui Samsung, hanno integrato le celle solari sul retro degli smartphone, ottenendo uno scarso successo. Gli utenti non vogliono mettere il cellulare a faccia in giù sul tavolo, in quanto non è possibile vedere le notifiche; inoltre, temono di graffiare lo schermo. Realizzare un display a celle solari è comunque molto complicato. Sono stati avviati numerosi progetti, come quello di Startup Ubiquitous Energy che prevede la realizzazione di pannelli trasparenti, utilizzando materiali che assorbono le radiazioni ultraviolette e infrarosse, lasciando passare la luce visibile. Tuttavia, queste tecnologie sono ancora nello stadio prototipale e sopratutto molto costose.

Il funzionamento del display a celle solari progettato da un'azienda francese.

Il funzionamento del display a celle solari progettato da un’azienda francese.

L’approccio adottato da SunPartner è invece più semplice e più economico. L’azienda ha utilizzato strisce di celle solari a film sottile alternate con una pellicola trasparente. È stato quindi aggiunto uno strato di piccole lenti che concentra i raggi solari e, allo stesso tempo, permette di visualizzare l’immagine proveniente dallo schermo nascondendo le strisce opache. Attualmente è stata raggiunta una trasparenza dell’82%, ma le future versioni arriveranno al 90%. Un simile display dovrebbe aggiungere solo 2,30 dollari al costo dello smartphone. Non sostituirà completamente il caricabatterie, ma la tecnologia garantisce circa il 20% in più di autonomia. L’azienda francese ha iniziato al collaborazione con tre produttori di dispositivi mobile, uno dei quali è Nokia. I primi modelli con schermi a celle solari saranno in commercio nel corso del 2014.

Fonte: IEEE Spectrum • Notizie su: