QR code per la pagina originale

Nokia Lumia 925: lo abbiamo provato

Abbiamo messo alla prova il Nokia Lumia 925 per testarne le qualità fotografiche con oggetti in movimento o in condizioni di difficile luminosità.

,

In occasione del lancio sul mercato del Nokia Lumia 925, il nuovo top di gamma del mondo Windows Phone 8, abbiamo avuto la possibilità di effettuare le prime prove sul device per carpirne le caratteristiche essenziali e per testimoniare (vedi immagini) le qualità del sensore fotografico. Su questo punto, infatti, Nokia ha puntato molto nel posizionamento del proprio device: capacità potenziate si uniscono ad una serie di elaborazioni post-scatto per rendere uniche le possibilità di produzione dello smartphone dell’azienda europea.

«Stiamo lavorando per offrire dei prodotti sempre più innovativi, con funzionalità imaging senza paragoni. Il pubblico italiano che ha già dimostrato di apprezzare i prodotti Lumia, troverà entusiasmante le nuove funzionalità offerte da Lumia 925»: così Paola Cavallero, General Manager di Nokia Italia. E le sensazioni della prima ora sono immediatamente positive: il device si presenta compatto e leggero, con una altissima sensibilità dello schermo al touch. Il display offre una superficie da 4,5 pollici, mentre la cornice laterale è in metallo e funge da antenna del dispositivo per ottimizzarne la ricezione.

Il Nokia Lumia 925 è disponibile sul mercato a partire da oggi al prezzo di 599 euro.

Le prove sulla fotocamera

La fotocamera dispone ancora una volta della qualità dell’ottica Carl Zeiss e consente fotografie da 8,7 GB con tecnologia PureView. Tali potenzialità sono però state ulteriormente sviluppate inserendo all’interno del device strumenti quali Nokia Smart Cam: effettuando 10 scatti in sequenza invece di uno solo, infatti, è possibile operare con un lavoro di post-produzione che consente di:

  • Scegliere lo scatto migliore prima di condividere il momento
  • Scegliere i volti migliori, così da ottimizzare una foto di gruppo
  • Focalizzare l’attenzione su un oggetto in movimento rendendo sfocato lo sfondo
  • Cancellare un oggetto in movimento

A tutto ciò si aggiungono ovviamente altri filtri ed altri strumenti di editing, ma è soprattutto su Nokia Smart Cam (disponibile su tutti i device Windows Phone 8, anche precedenti, a partire dal terzo trimestre dell’anno) che è possibile sfruttare al meglio la capacità dello smartphone di catturare un alto numero di scatti in poco tempo, tutti a piena definizione e pertanto tutti utilizzabili in seguito per le proprie migliori condivisioni.

Un semplice esempio:

Ginnasta durante una esibizione
Fotografia con Nokia Lumia 925

Ginnasta in movimento
Fotografia con Nokia Lumia 925

Ginnasta con lo sfondo in movimento
Fotografia con Nokia Lumia 925

Fotografia della medesima scena dopo la rimozione del ginnasta
Fotografia con Nokia Lumia 925

In quest’ultimo scatto, l’assenza del ginnasta è frutto di una rielaborazione effettuata con un click direttamente dal display del Nokia Lumia 925: una volta identificato il soggetto in movimento, ne è stata rimossa la sagoma sostituendovi l’immagine di sfondo. Cancellando così del tutto la presenza del soggetto stesso.

Altro elemento centrale dell’esperienza fotografica è relativa alla possibilità di fotografare al buio, senza flash. La maggiorata capacità di catturare la luce presente nell’ambiente dello scatto, infatti, consente di ottenere fotografie di qualità anche laddove un qualsiasi smartphone concorrente non sarebbe invece in grado di dar testimonianza del contesto. In virtù del crescente uso degli smartphone per catturare e condividere la quotidianità degli utenti, un vantaggio di questo tipo è in grado di rivelarsi fondamentale in molte circostanze ed è infatti su questa sponda che la concorrenza tra i top di gamma dei vari sistemi operativi mobile sta concentrando le proprie risorse.

Per consentire ai primi tester di effettuare una prova dal vivo, Nokia ha organizzato un apposito “igloo” oscurato all’interno del quale una modella si è prestata ad alcuni scatti di prova. In un ambiente ove l’occhio nudo distingueva appena pochi dettagli, il Nokia Lumia è riuscito a mostrare più di quel che non si potesse osservare di persona (di qui il claim “More than your eyes can see”):

Fotografia con Nokia Lumia 925

Tra le qualità che si son fatte notare durante le prime ore di test sul Lumia 925 v’è da sottolineare inoltre quella che sembra essere un’ottima durata della batteria, elemento notevolmente migliorato rispetto ai primi device Lumia in commercio. Si registra invece un leggero surriscaldamento di uno degli angoli del dispositivo a seguito di lunghe sequenze di scatti: l’elaborazione delle immagini durante l’impegnativo lavoro di Nokia Smart Camera genera probabilmente un surplus di calore che non si rivela comunque fastidioso.

Galleria di immagini: Le fotografie del Nokia Lumia 925

Conclusioni

Con ogni probabilità tutti i discorsi di strada relativi al Nokia Lumia 925 si risolveranno con un giudizio (spesso preconcetto, comunque fortemente influente) sull’esperienza Windows Phone. Al netto del sistema operativo, che merita una analisi ed un giudizio a sé, il device dimostra ancora una volta design di prestigio e dotazioni tecniche di qualità. Le potenzialità infuse nell’esperienza fotografica rappresentano un elemento di distinzione in più che gli amanti della fotografia in mobilità non potranno che apprezzare; le capacità di fotografia al buio sono inoltre un plus fondamentale in contesti particolari (un concerto, una festa notturna, un ambiente di difficile luminosità) nei quali uno smartphone tradizionale non sarebbe in grado di testimoniare nulla oltre semplici ombre.

Il Lumia 925 merita insomma l’appellativo di top di gamma. E regala probabilmente anche a Windows Phone 8 una chance: chi ancora non vi ha messo su le mani sarà incoraggiato a provarne l’esperienza, per capire come e se possa fare al caso proprio. Ed in Italia, la cosa è nota, la serie Lumia ha già trovato più credito che non in altri paesi: il Lumia 925 rappresenta un rilancio importante che da oggi è sul mercato per il giudizio dell’utenza.