QR code per la pagina originale

Windows Phone 8: costo delle licenze troppo alto

I produttori chiedono una riduzione dei costi di licenza e un maggior impegno da parte di Microsoft. Il monopolio di Nokia è un problema.

,

Quando è stato annunciato Windows Phone 8, i partner di Microsoft che avevano pianificato il lancio dei nuovi smartphone erano quattro: Nokia, Samsung, HTC e Huawei. Dopo un anno, non solo il numero dei produttori è rimasto lo stesso, ma anche gli “amici” originari dell’azienda di Redmond sembrano aver abbandonato la piattaforma. Negli ultimi mesi solo Nokia ha presentato altri terminali della serie Lumia, mentre da Samsung, HTC e Huawei non è arrivata nessuna novità.

Secondo il quotidiano taiwanese Digitimes, che cita fonti industriali, i produttori avrebbero perso interesse nei confronti di Windows Phone 8 per due motivi principali, l’eccessivo costo delle licenze e il monopolio di Nokia. Per risolvere l’impasse, Microsoft dovrebbe quindi ridurre le sue pretese economiche e fornire la piattaforma a prezzi inferiori. In sostanza, l’azienda dovrebbe applicare la stessa strategia prevista per i tablet Windows RT di piccole dimensioni. I produttori possono ottenere maggiori profitti da Android, in quanto non è previsto nessun costo, oltre ad avere maggiori opzioni di personalizzazione rispetto a Windows Phone.

Il secondo problema è Nokia. La quota di mercato del sistema operativo mobile, secondo i dati di IDC, è pari al 3,2% e Nokia rappresenta oltre il 70% delle vendite totali di smartphone. Gli altri produttori non sono quindi propensi a competere contro il “gigante” finlandese, considerato anche lo scarso interesse dei consumatori verso la piattaforma. ZTE e ASUS avevano pianificato il lancio di un modello Windows Phone 8, ma hanno rimandato tutto a data da destinarsi. Acer, invece, attende un aumento del market share prima di iniziare la produzione di uno smartphone. Allen Burnes, Vice Presidente EMEA, ha dichiarato che «Windows Phone 8 è un ottimo sistema operativo», adatto sia per lo svago che per il lavoro, ma «non vende abbastanza in questo momento» e Microsoft deve fare di più per attirare un numero maggiore di consumatori.

Fonte: Neowin • Notizie su: , ,