QR code per la pagina originale

Microsoft: confrontare le console non ha senso

Un dirigente Microsoft ritiene che la scelta della console da comprare debba essere fatta sulla base dei giochi, non delle specifiche hardware.

,

Dopo l’annuncio della Xbox One e della PlayStation 4 sono iniziate le discussioni sulle caratteristiche tecniche delle due console. I siti specializzati hanno analizzato a fondo le specifiche hardware per verificare, sulla carta, le loro prestazioni ipotetiche. Secondo AnandTech, la PS4 ha una “potenza grezza” superiore del 50% rispetto alla Xbox One e una maggiore larghezza di banda della memoria. Secondo Albert Penello, dirigente Microsoft, questo genere di confronto non ha nessun senso.

Galleria di immagini: Xbox One e PS4 a confronto

Durante l’intervista rilasciata all’Official Xbox Magazine (OXM), Penello ha espresso il suo parere sulla strategia di marketing messa in atto dalla rivale giapponese:

Il problema è che Sony ha deciso di pubblicare una serie di numeri che sono in qualche modo senza senso. Non siamo del 1990, quando c’era lo scontro 16-bit verso 32-bit. […] È una discussione inutile, perché le persone (i dirigenti Sony, ndr) parlano di cose che non conoscono.

Il produttore giapponese ha cercato di evidenziare la cosiddetta “potenza bruta”, ma si tratta di analisi effettuate confrontando le specifiche hardware sulla carta. Microsoft ritiene che i consumatori non acquistino una console in base alle caratteristiche tecniche, ma in base ai giochi e all’esperienza d’uso che offre. Da questo punto di vista, l’azienda di Redmond, ritiene che la Xbox One sia superiore alla PlayStation 4, in quanto gli utenti potranno sfruttare tecnologie (come il cloud gaming) che Sony non ha. Il giudizio finale spetterà ovviamente dai consumatori. I veri numeri che contano sono quelli sulle vendite. Entrambe le console saranno sul mercato entro la fine dell’anno.