QR code per la pagina originale

Samsung Galaxy S4: già vendute 20 milioni di unità

Negli ultimi due mesi, Samsung ha venduto ben 228 Galaxy S4 al minuto, per un totale di 20 milioni di unità. Battuti tutti i record.

,

In soli due mesi di tempo, Samsung è riuscita a vendere ben 20 milioni di Galaxy S4, ovvero circa 228 unità al minuto. Trattasi di un traguardo importantissimo per la casa sudcoreana, dato che in tal modo scaccia anche le indiscrezioni relative a presunte scarse performance del proprio terminale.

Il Samsung Galaxy S4 è, tra gli smartphone Android, quello che ha fatto registrare il maggior numero di unità vendute nel minor tempo. Per fare un confronto, il Galaxy S3 aveva impiegato 100 giorni per raggiungere lo stesso traguardo, ovvero ben 40 giorni in più rispetto al device di nuova generazione. V’è da sottolineare però che, lo scorso anno, le performance di vendita iniziale dell’S3 erano state minate da alcuni problemi di disponibilità, causati dai difetti alle cover posteriori scelte da Samsung per l’occasione.

Anche per il Galaxy S4 si ipotizzavano performance di vendita minori rispetto a quanto preventivato dall’azienda produttrice, ma il CEO di Samsung JK Shin ha pubblicamente negato qualsiasi difficoltà nella distribuzione globale del proprio device. E in effetti il raggiungimento delle 20 milioni di unità vendute rappresenta un chiaro segnale dell’ottimo successo del top di gamma Android.

Il Samsung Galaxy S4 è stato introdotto nei negozi alla fine di aprile ed è stato disponibile sin da subito in numerosissimi Paesi, grazie anche alle ottime partnership che Samsung ha saputo siglare con gli operatori telefonici dislocati in tutto il globo. Si sottolinea inoltre come la casa coreana abbia deciso di proporre l’S4 in alcune varianti volte a soddisfare le diverse esigenze dei consumatori, quali il Galaxy S4 Active, Galaxy S4 Mini, Galaxy S4 Zoom, Galaxy S4 Google Edition (con Android stock) e Galaxy S4 LTE-Advanced. Con ritmi di vendita del genere, appare a questo punto probabile che nei prossimi mesi si assisterà a nuovi record infranti dal device “base”.