QR code per la pagina originale

STRAUSS, rete in fibra ottica a 100 Gbps

Unione Europea e Giappone lavoreranno insieme per incrementare la velocità e migliorare l'efficienza energetica delle reti in fibra ottica.

,

La Commissione Europea e il Giappone hanno annunciato l’avvio di una collaborazione per attuare sei progetti che hanno come obiettivi principali l’aumento della velocità e dell’efficienza dell’attuale infrastruttura di rete. Per l’Europa, in particolare, è prevista la costruzione di un network in fibra ottica in grado di offrire una velocità media di 100 Gbps, oltre 5.000 volte superiore a quella registrata oggi (19,47 Mbps). I sei progetti sono fondamentali per soddisfare la crescente richiesta di banda e l’enorme volume di traffico previsto nei prossimi anni.

Attualmente, in tutto il mondo vengono trasmessi 1,7 milioni di miliardi di byte al minuto. Il volume del traffico dati è raddoppiato tra il 2012 e l’inizio del 2013, ed è previsto un aumento di 12 volte entro il 2018. Il futuro delle telecomunicazioni prevede miliardi di dispositivi interconnessi, non solo tablet, smartphone e computer, ma anche elettrodomestici e sensori che permetteranno di realizzare la Internet delle Cose, grazie all’uso del cloud computing. Per questo motivo, è necessaria un’infrastruttura di rete in grado di supportare il trasferimento di una grande mole di dati.

Per i sei progetti sono stati stanziati 18 milioni di euro (non molti, per la verità) che verranno investiti per trovare le soluzione ottimali su capacità delle reti, storage, sicurezza ed efficienza energetica. Questi sono in dettaglio i nomi dei progetti finanziati:

  • STRAUSS: reti in fibra ottica con velocità maggiore di 100 Gbps.
  • MiWEBA: ottimizzazione dell’uso delle frequenze radio per migliorare le connessioni mobile.
  • NECOMA: ricerca di nuovi modi per migliorare la sicurezza dei dati personali.
  • GreenICN: uso efficiente dell’energia da parte delle reti.
  • ClouT: uso dei sensori per il controllo real time delle funzioni smart city.
  • FELIX: cooperazione UE-Giappone per realizzare piattaforme di test per le nuove tecnologie di rete.

I progetti verranno presentati oggi nel corso di un evento organizzato a Tokyo, al quale parteciperanno numerose università e centri di ricerca, politici, produttori e operatori telefonici.